Pages Navigation Menu

Le notizie della tua città

Parole della domenica, la Rai ricorda Gigi Proietti con i “Cavalli di battaglia” trasmessi da Montecatini

Parole della domenica, la Rai ricorda Gigi Proietti con i “Cavalli di battaglia” trasmessi da Montecatini

Ho sempre pensato che uno dei canali promozionali più efficaci per Montecatini rimanga quello delle trasmissioni televisive. Basti pensare agli anni d’oro delle trasmissioni di Serata d’onore dal Teatro Verdi per giungere ad altre occasioni successive che hanno portato il nome e le immagini della città nelle case di milioni di persone. Più recentemente ci sono stati servizi al TG1 in occasione della riapertura al pubblico (con le giornate Fai) delle splendide sale di attesa della stazione ferroviaria Mazzoni ma anche un servizio di Sky Arte sui “buchi” artistici realizzati sul tetto del Palaterme.
In questi giorni la Rai ricorda Gigi Proietti, a poco più di un anno dalla scomparsa (leggi l’articolo), mandando in onda sul canale più importante i Cavalli di battaglia che l’attore registrò nel 2017 proprio al teatro Verdi e che ebbero un grande successo (tra i 4 e i 5 milioni di telespettatori a puntata).  La scelta del teatro Verdi era stata indicata dallo stesso Proietti perché voleva avere un vero e proprio pubblico per il suo spettacolo (leggi l’articolo). 
Siamo certi che, anche se in onda in estate come repliche, il programma desterà l’attenzione del pubblico che sente molto la mancanza di Gigi.
Non troviamo solo lui sul palco del teatro Verdi di Montecatini nei Cavalli di battaglia. Fanno parte dello show anche ospiti importanti: Claudia Gerini, Claudio Baglioni, Enrico Brignano, Alessandro Siani, Corrado Guzzanti, Teo Teocoli e molti altri.
Il legame tra Proietti e Montecatini è stato molto forte. Ogni anno era una delle attrazioni principali del cartellone estivo preparato da Inigo Cortesi al teatro Verdi. Nel 1988 Gigi Proietti e Milva furono i conduttori dello spettacolo di varietà “Di che vizio sei” con ben sette puntate trasmesse da Rai 1 sempre dal Teatro Verdi. Inoltre, nel 2002 Gigi Proietti fu il protagonista di un film diretto da Carlo Vanzina, che aveva a Montecatini il suo ambiente ideale. Infatti, un lungo episodio del film Febbre da cavallo-La Mandrakata è stato ambientato in città, luogo ideale col suo ippodromo per personaggi appassionati di corse e soprattutto di scommesse.

Come ogni settimana, ho cercato nel web e sui giornali altre storie per chi voglia leggere ma soprattutto per chi voglia riflettere.
Buona domenica a tutti quelli che ci seguono
.
(a cura di Mauro Lubrani)

Piero Angela e la capacità di guardare sempre avanti

Divulgare è un verbo nobile sta per diffondere tra il volgo, rendere noto a chi ancora non sa, far conoscere. Quando Angela vide di quali prodigi tecnologici era capace la nuova industria spaziale americana, capì che quello avrebbe segnato il futuro di generazioni. Credo di poter dire che la sua forza è stata questa sua capacità di guardare continuamente in avanti. Poche settimane fa, credo in giugno, mi raccontava in un corridoio di viale Mazzini quali erano i suoi progetti futuri, lo sguardo ancora rivolto al futuro. Divulgare, uno dei modi migliori di “fare la propria parte”, come lui stesso ha scritto”.
Corrado Augias – Buongiorno Repubblica – 15 agosto 2022

Ci mancava anche l’infezione provocata dalle zanzare

Ora dobbiamo preoccuparci anche delle punture delle zanzare dopo due casi di meningoencefalite da West Nile virus (WNV). Sono stati colpiti un uomo di 79 anni residente a Pescia e una donna di 82 anni di Ponte Buggianese.
Sono partiti programmi di disinfestazione e di bonifiche ambientali nei due Comuni interessati ai casi. Sono scattate azioni di sorveglianza sanitaria, umana e veterinaria pur non sussistendo per l’Asl motivi di allarme per la popolazione.
L’attenzione è puntata sul Padule di Fucecchio dove si fermano gli uccelli selvatici (in particolare gazze, ghiandaie, cornacchie uccelli palustri), tra i maggiori indiziati nella catena del contagio. La zanzara comune (Culex pipiens) è il principale vettore del virus: attraverso una puntura può trasmettere il virus da un animale all’altro, uomo compreso. 

Leggi “Le parole della domenica” 123

Leggi “Le parole della domenica” 122


Leggi “Le parole della domenica” 121

Leggi “Le parole della domenica” 120

Leggi “Le parole della domenica” 119


Leggi “Le parole della domenica” 118

Leggi “Le parole della domenica” 117

Leggi “Le parole della domenica” 116

Leggi “Le parole della domenica” 115

Leggi “Le parole della domenica” 114
Leggi “Le parole della domenica” 113

Leggi “Le parole della domenica” 112

Naturalmente sul sito si trovano archiviate tutte le “Parole della domenica” a partire dalla numero uno ad oggi

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi