Pages Navigation Menu

Le notizie della tua città

Parole della domenica, l’azienda Polli compie 150 anni: è un fiore all’occhiello per la Valdinievole e per l’Italia

Parole della domenica, l’azienda Polli compie 150 anni: è un fiore all’occhiello per la Valdinievole e per l’Italia

C’è un’azienda in Valdinievole che è un fiore all’occhiello da un secolo e mezzo. Infatti, festeggia i 150 anni di attività la società italiana di conserve vegetali e produzione di pesto Polli. Tutto iniziò il 28 giugno 1872, quando Polli era una piccola bottega nel centro di Milano. Oggi l’azienda, che ha la principale sede produttiva a Monsummano, è proiettata verso mercati internazionali che coprono il 70% del fatturato (previsto a 140 milioni di euro per il 2022). La Polli, che ha tre filiali in Germania, Francia e Regno Unito, è ancora gestita dalla quinta generazione della famiglia Polli, rappresentata dal presidente Marco Polli e dalla sorella Margherita, vicepresidente, mentre è già presente in azienda la sesta generazione composta da Manuela e Claudia, figlie di Marco, e da Maddalena, figlia di Margherita. Dal lontano 1872, quando a Milano Fausto Polli cominciò a commercializzare vari tipi di prodotti alimentari, tra cui conserve di pesce e vegetali e la prima apertura della bottega in via Broletto, tante cose sono cambiate, sia nell’azienda sia nel settore agroalimentare. Polli, comunque, rimane un punto di riferimento per la produzione italiana nel mondo.

Come ogni settimana, ho cercato nel web e sui giornali altre storie per chi voglia leggere ma soprattutto per chi voglia riflettere.
Buona domenica a tutti quelli che ci seguono
.
(a cura di Mauro Lubrani)

Samantha Cristoforetti alla guida della Stazione spaziale

Samantha Cristoforetti (26 aprile 1977) è un’astronauta e aviatrice italiana, prima donna italiana negli equipaggi dell’Agenzia Spaziale Europea e prima donna europea comandante della Stazione spaziale internazionale

Il suono della campana ha suonato ieri per Astrosamantha mentre il cosmonauta russo Oleg Artemyev le consegnava la simbolica chiave del comando della casa cosmica. È una tradizione marinara che si rispetta con orgoglio ma, in questo caso, è avvenuta in una stazione spaziale affollata da dieci astronauti. Così Samantha Cristoforetti ha aggiunto un altro record ai numerosi già inanellati nella sua carriera di astronautaDa ieri è la prima italiana e la prima europea a guidare la Stazione spaziale internazionale anche se, nei mesi scorsi, aveva già esercitato la guida del segmento occidentale. «Grazie all’Italia e a tutti gli italiani e le italiane che mi hanno sempre supportata e hanno seguito questa missione con affetto» ha aggiunto dopo la cerimonia, parlando in italiano, per suggellare un evento che segna la cronaca e la storia della base orbitale. «Se oggi sono qui — ha precisato — è grazie al grande impegno e ai grandi risultati che il nostro Paese ha ottenuto, ottiene e continuerà a ottenere in ambito spaziale».
Giovanni Caprara – Corriere della Sera , 29 settembre 2022

Storica Maria Sole, prima donna arbitro in serie A

Maria Sole Ferrieri Caputi è nata a Livorno il 20 novembre 1990

Ci ricorderemo del 2 ottobre 2022 come uno di quei giorni destinati a fare storia — e magari scuola — nel calcio italiano. Maria Sole Ferrieri Caputi dirigerà Sassuolo-Salernitana: sarà la prima donna arbitro in serie A. Un inedito assoluto che si compirà domenica alle 15 al Mapei Stadium di Reggio Emilia. I tempi affinché il tabù potesse infrangersi, comunque, erano maturi. I vertici nazionali dei fischietti lo avevano fatto capire chiaramente, con frequenti endorsement e soprattutto con la promozione della 31enne di Livorno, a luglio, nell’organico della Can A-B. A quel punto, per il suo debutto in A occorreva soltanto pazientare. L’attesa, però, si è rivelata più breve del previsto, considerato che la chiamata è giunta (già) all’ottavo turno di campionato.
Ricercatrice alla Fondazione Adapt di Bergamo, Ferrieri Caputi vanta già un altro record (al femminile): è stata la prima donna ad arbitrare una squadra di serie A, il Cagliari, nella gara dei sedicesimi di Coppa Italia contro il Cittadella (nel dicembre 2021). La passione per il calcio la deve al padre, che la portava a vedere le partite del Livorno allo stadio Picchi, quando era bambina.
Quella per l’arbitraggio è sbocciata ai tempi dell’adolescenza, grazie a un volantino rinvenuto sul suo scooter all’uscita da scuola con il quale l’Aia di Livorno promuoveva corsi per aspiranti fischietti. Si iscrisse assieme a un gruppo di amici: loro avrebbero smesso, lei invece no. Una delle decisioni migliori che potesse prendere. Per sé e, chissà, forse anche per il calcio italiano.
Gabriele Noli – Corriere Fiorentino – 29 settembre 2022

Tre morti sul lavoro in un giorno

Tre persone sono morte ieri sul lavoro. A Falconara Albanese (Cosenza) un 43enne ha perso la vita mentre era alla guida di un mezzo agricolo che si è ribaltato. A Guardia Vomano (Teramo) un 52enne ha perso la vita dopo essere caduto dal tetto di un edificio dove stava lavorando. A Candiolo (Torino) un 57enne è morto dopo essere rimasto incastrato in una pressa industriale.
Corriere della Sera – 29 settembre 2022
Nota della redazione: forse ci stiamo abituando a queste tragedie quotidiane, tanto che tre morti vengono riportati sul giornale solo con poche righe

Leggi “Le parole della domenica” 129

Leggi “Le parole della domenica” 128

Leggi “Le parole della domenica” 127
Leggi “Le parole della domenica” 126

Leggi “Le parole della domenica” 125
Leggi “Le parole della domenica” 124

Leggi “Le parole della domenica” 123

Leggi “Le parole della domenica” 122


Leggi “Le parole della domenica” 121

Leggi “Le parole della domenica” 120

Leggi “Le parole della domenica” 119


Leggi “Le parole della domenica” 118

Leggi “Le parole della domenica” 117

Leggi “Le parole della domenica” 116

Leggi “Le parole della domenica” 115

Leggi “Le parole della domenica” 114
Leggi “Le parole della domenica” 113

Leggi “Le parole della domenica” 112

Naturalmente sul sito si trovano archiviate tutte le “Parole della domenica” a partire dalla numero uno ad oggi

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi