Pages Navigation Menu

Le notizie della tua città

Parole della domenica, sarà l’anno decisivo per il futuro delle Terme

Parole della domenica, sarà l’anno decisivo per il futuro delle Terme

Sarà l’anno decisivo per le Terme? E’ quello che Montecatini si aspetta a partire dall’imminente decisione del Tribunale sulla concessione del concordato. L’investimento annunciato dalla Regione pari a 16 milioni di euro per l’acquisto degli stabilimenti Tettuccio, Regina ed Excelsior dovrebbe essere la garanzia decisiva. A questa somma dovrebbero aggiungersi anche i due milioni del Comune per l’acquisto della Torretta.
Naturalmente i problemi che assillano la società da anni non si risolverebbero in automatico. Sarà indispensabile dare un futuro alle Terme, migliorarne l’efficienza, evitare che si prosegua con l’accumulo annuale dei debiti di gestione, programmare il loro utilizzo in una chiave di modernità.
La Regione ha parlato che Montecatini diventerà un polo culturale a fianco di quello termale. Il primo progetto potrebbe essere quello di sposare allo stabilimento Excelsior parte del fondo Alinari che dovrebbe convivere con il progetto “Uffizi diffusi”. Naturalmente di pari passo ci dovrà essere una riqualificazione del termalismo con l’obiettivo di concludere il progetto di una piscina nello stabilimento Leopoldine, dove l’abbandono e il degrado regnano da oltre dieci anni. Una brutta immagine da cancellare per uscire dal tunnel della crisi.

Come ogni settimana, ho cercato nel web e sui giornali altre storie per chi voglia leggere ma soprattutto per chi voglia riflettere.
Buona lettura a tutti quelli che ci seguono
.
(a cura di Mauro Lubrani)

Addio a Gianluca Vialli

Gianluca Vialli (9 luglio 1964 – 6 gennaio 2023)

Quante vite, Gianluca Vialli, adesso che se n’è andata l’unica che avevi. Ci eravamo illusi ed è atroce. Il grande atleta lo conoscono tutti, da più di vent’anni non giocava ma era lì ben fermo nella memoria, ed era tornato in scena due anni fa all’Europeo come dirigente e fratello maggiore dei calciatori, sempre insieme a Mancini che l’aveva fortemente voluto accanto a sé e ora piange un fratello. Però in tanti non sanno quant’era divertente, burlone. Gli piacevano gli scherzi, i giochi quasi da bambini, come quando nella saletta tv di Sky si facevano i pronostici prima della Champions e bisognava azzeccare risultati e marcatori, una riffa da terza media, Luca e Paolo Rossi si prendevano in giro come ragazzini. Prima ci si metteva in fila al buffet, e se gli stavi dietro non potevi non notare quanto fosse larga la sua schiena fasciata dall’impeccabile camicia bianca. Una statua.
Ma l’immagine che tutti porteremo dentro è l’abbraccio in lacrime con Roberto Mancini a Wembley, la sera della vittoria azzurra. La grande coppia della Samp: uno diventato ct, l’altro team manager. Quando Luca si ammalò, a lungo non disse nulla a Roberto: “Volevo proteggerlo”. E mai nessuna paura nel parlare di cancro, chiamandolo per nome durante quattro anni tremendi: “Non è una battaglia perché lui è troppo più forte di me. Preferisco considerarlo un compagno di viaggio, è salito nello scompartimento e abbiamo fatto un po’ di strada insieme, un giorno spero sia lui a scendere dal treno e non io”.
Maurizio Crosetti – Anteprima Repubblica del 6 gennaio 2023

Terme, aveva ragione Brogioni

Carlo Brogioni

Alla fine ha vinto Carlo Brogioni. L’ex-amministratore delle Terme, uno dei maggiori esperti di procedure concorsuali in Toscana (scomparso nell’agosto 2021 – leggi l’articolo), riteneva necessario un impegno economico importante da parte della Regione per l’Azienda. L’allora Governatore Enrico Rossi era fermamente contrario ad un intervento del genere. Il suo successore Eugenio Giani ha invece ottenuto l’approvazione della legge che porterà la Regione a offrire 16,4 milioni per l’acquisto di Tettuccio, Regina ed Excelsior nell’ambito della procedura concorsuale.
Daniele Bernardini – La Nazione, 8 gennaio 2023

Leggi “Le parole della domenica” 143

Leggi “Le parole della domenica” 142

Leggi “Le parole della domenica” 141

Leggi “Le parole della domenica” 140

Leggi “Le parole della domenica” 139

Leggi “Le parole della domenica” 138

Leggi “Le parole della domenica” 137


“Leggi “Le parole della domenica” 136

Leggi “Le parole della domenica” 135

Leggi “Le parole della domenica” 134

Leggi “Le parole della domenica” 133

Leggi “Le parole della domenica” 132

Naturalmente sul sito si trovano archiviate tutte le “Parole della domenica” a partire dalla numero uno ad oggi

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi