Pages Navigation Menu

Le notizie della tua città

Parole della domenica, quei “buchi” sul Palaterme che fanno parlare (bene) di Montecatini

Parole della domenica, quei “buchi” sul Palaterme che fanno parlare (bene) di Montecatini

Lunedì scorso, Sky Arte ha riproposto – nell’ambito di un ciclo di servizi dedicati alla street art – un documentario sui famosi “buchi” realizzati nel 2017 sulla copertura del Palaterme dall’artista polacco (con base ad Amburgo) conosciuto come “1010” (leggi l’articolo).
Al di là delle considerazioni e delle polemiche sull’intervento dell’artista, che ha opere sparse in tutto il mondo, c’è da rilevare che Sky Arte aveva confezionato un documentario, che partiva dall’intervento in questione ma che poi si allargava a tutta la città. Infatti, erano state realizzate diverse interviste con belle immagini di Montecatini a 360 gradi.
Insomma, un’occasione promozionale in più (e forse inaspettata per questa replica a quattro anni di distanza) con un messaggio destinato ad un pubblico culturalmente preparato come quello che segue i programmi di un canale specializzato come Sky Arte.
Qualche settimana fa, era stato il TG1 a dedicare un ampio servizio sul recupero delle sale di attesa della stazione di Mazzoni, in occasione della presentazione delle giornate del Fai (leggi l’articolo).
Come dire che Montecatini, nonostante la situazione generale non sia delle migliori, ha tante frecce al suo arco per sperare di uscire dalla crisi e di ritrovare un pubblico di turisti che non sia solo quello attratto dalle Terme. Il riconoscimento Unesco può aggiungere altri punti di merito.

Come ogni settimana, ho cercato nel web e sui giornali altre storie per chi voglia leggere ma soprattutto per chi voglia riflettere.
Buona domenica 
(a cura di Mauro Lubrani)

L’11 settembre di tutti

La tragedia dell’11 settembre 2001

È l’11 settembre di tutti. È dalle tragiche sequenze del crollo delle torri che prese forma lo slogan «siamo tutti newyorkesi». Sono già passati vent’anni da allora, da quando le Twin Towers, l’orgoglio di Manhattan, progettate dall’architetto Minoru Yamasaki e inaugurate nel 1973, furono abbattute da due aerei che si schiantarono contro i due edifici. Alle 8.50 il primo schianto del Boeing 767 dell’American Airlines; alle 9.03 l’aereo dell’United Airlines 175 perfora con una fiammata la Torre Sud, tra il 77 eseimo e l’85esimo piano. Nel primo caso si pensò ad un possibile incidente, ma poco dopo si capì che era una “guerra contro gli Usa”.
L’agonia delle Torri è terrificante.  Alle 9,59 la Torre Nord crolla sbriciolandosi. Venti minuti dopo, alle 10,28, crolla anche l’altra Torre. Il bilancio delle vittime sarà spaventoso: 2606 vittime civili, cui vanno aggiunte le 125 del Pentagono e i 246 passeggeri dei voli dirottati. È l’epopea del sacrificio personale, di vero eroismo: 343 vigili del fuoco e 72 poliziotti perderanno la vita nei tentativi di salvataggio. 
Una carneficina immane portata a termine da soli 19 terroristi-kamikaze.

Montecatini alla mostra del cinema

La conferenza stampa di presentazione

Nello scenario internazionale della mostra del cinema di Venezia, la città di Montecatini Terme è stata protagonista con “Storia e identità italiana nel cinema” nel ruolo di alfiere di nuovi linguaggi cinematografici per valorizzare il patrimonio culturale. Tutto questo grazie al Montecatini International Short Film Festival (Misff). La notizia è stata data in municipio nel corso della conferenza stampa per illustrare il progetto che vede coinvolti il Misff e il liceo Coluccio Salutati: 125 studenti hanno realizzato un documentario che sarà presentato nel corso dell’edizione 2021 della manifestazione Montecatini International Short Film Festival, in città dal 23 al 28 ottobre.
Valentina Spisa – “La Nazione”

Una domenica speciale… 

Una passata edizione del Kursaal Car Club davanti al Tettuccio

Capitale delle quattro e due ruote il 18 e 19 settembre con il 14° Concorso internazionale di eleganza automobili organizzato da Kursaal Car Club (26 auto saranno ammirabili davanti al municipio), Aci Pistoia e Firenze e AciStorico con partenza da piazzale Michelangelo a Firenze, la Gran Fondo delle Terme organizzata da Asd Mtb Montecatini, il campionato dei vigili del fuoco, il raduno delle 500 organizzato dal Fiat 500 Club Italia.
La Gran fondo è alla 14a edizione con partenza e arrivo dall’ippodromo. Il percorso si snoda tra Montecatini, Massa e Cozzile, Buggiano, Pescia, Marliana, Montecatini Alto, la funicolare. E’ previsto l’arrivo di oltre mille persone e quest’anno la manifestazione ospiterà anche il campionato dei vigili del fuoco.

Leggi “Le parole della domenica” 74

Leggi “Le parole della domenica” 73

Leggi “Le parole della domenica” 72

Leggi “Le parole della domenica” 71

Leggi “Le parole della domenica” 70

Leggi “Le parole della domenica” 69

Leggi “Le parole della domenica” 68

Leggi “Le parole della domenica” 67

Leggi “Le parole della domenica” 66

Leggi “Le parole della domenica” 65

Leggi “Le parole della domenica” 64

Leggi “Le parole della domenica” 63

Leggi “Le parole della domenica” 62

Leggi “Le parole della domenica” 61

Leggi “Le parole della domenica” 60

Naturalmente sul sito si trovano archiviate tutte le “Parole della domenica” a partire dalla numero uno ad oggi

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi