Pages Navigation Menu

Le notizie della tua città

Le Terme di Montecatini sono patrimonio Unesco: l’approvazione del Comitato Mondiale riunito in Cina

Le Terme di Montecatini sono patrimonio Unesco: l’approvazione del Comitato Mondiale riunito in Cina

Dopo dieci anni di intensi lavori, di speranze e di attese, oggi, nella riunione del 44° Comitato del Patrimonio Mondiale Unesco avvenuta in Cina, è stato approvato l’ingresso delle Terme di Montecatini nel patrimonio Unesco. 
A Roma, nelle sale del ministero dei beni culturali, il sindaco Luca Baroncini e il suo predecessore Giuseppe Bellandi hanno seguito  in collegamento con la Cina l’annuncio ufficiale.  La delegazione montecatinese è composta anche dal vicesindaco Francesca Greco, dall’ex consigliere comunale Beatrice Chelli, che è stata per anni presidente dell’apposita commissione comunale, dall’attuale presidente della commissione Unesco Karim Toncelli. 

La delegazione di Montecatini a Roma in attesa del risultato dalla Cina

Le Terme di Montecatini fanno parte del gruppoThe Great Spas of Europe, che include undici storiche stazioni termali europee di sette nazioni diverse: Baden bei Wien (Austria), Spa (Belgio), il “Triangolo Boemo” composto da Karlovy Vary, Františkovy Lázně e Mariánské Lázně (Repubblica Ceca), Vichy (Francia), Bad Ems, Baden-Baden e Bad Kissingen (Germania), Montecatini Terme (Italia) e Bath (Regno Unito). Tutte ora sono entrate a fare parte del patrimonio Unesco.

“Ognuna di queste undici città termali – spiega il comitato che ha proposto la candidatura – si sviluppò tra il 1700 e il 1930 attorno a sorgenti minerali naturali, che fungevano da catalizzatori per un modello innovativo di organizzazione spaziale dedicato alle funzioni terapeutiche e sociali. Queste eleganti località di cura, svago e socializzazione diedero vita a prototipi architettonici e tipologie urbane che non hanno trovato riscontro in epoche precedenti. Queste città termali rappresentano le pioniere dell’allora nascente turismo moderno. L’atto di ‘Prendersi la cura’, sia esternamente che internamente, ha trovato il suo completamento con l’introduzione di strutture rivolte ai visitatori e da specifiche infrastrutture di supporto alle attività termali, il tutto integrato in un più ampio contesto urbanistico che include spazi ricreativi e terapeutici gestiti con cura e inseriti in un pittoresco paesaggio termale.The Great Spas of Europe rappresenta i più grandi sviluppi negli usi medici tradizionali delle sorgenti da parte dei medici dell’Illuminismo in tutta Europa, compresi quelli all’avanguardia nella medicina diagnostica occidentale. Come insieme di luoghi elitari a livello di risultati scientifici, politici, sociali e culturali, il sito The Great Spas of Europe ha contribuito alla trasformazione della società Europea, riducendo il divario tra le classi sociali d’élite e la nascente classe media. Le città termali sono state teatro di importanti eventi politici e la loro particolare atmosfera creativa ha ispirato opere di eccezionale significato universale nel campo della musica, della letteratura e della pittura”.

Leggi l’articolo sulla presentazione della candidatura

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi