Pages Navigation Menu

Le notizie della tua città

Parole della domenica ai tempi del virus, Montecatini ha perso un milione e 200 mila presenze per il Covid

Parole della domenica ai tempi del virus, Montecatini ha perso un milione e 200 mila presenze per il Covid

Questa volta sono i numeri a parlare. Ci dicono quanto il Covid sia riuscito a mettere in profonda crisi il turismo a Montecatini, una città già in grossa difficoltà prima del virus. L’analisi è quella fatta da Marco A. Innocenti su “La Nazione” qualche giorno fa, in base ai dati statistici del periodo gennaio-novembre 2020.
Montecatini ha perduto in undici mesi un milione e 200mila pernottamenti pari ad un meno 81,3% rispetto all’anno precedente. Nel 2019 le presenze furono 1.588.469 e lo scorso anno solo 296.681. Pensiamo ai milioni di euro perduti dal solo settore alberghiero, senza considerare quelli per l’indotto (ristoranti, bar, locali e negozi).
Eppure l’inizio del 2020 – scrive Innocenti – era stato confortante: a gennaio le presenze erano cresciute del 28%, a febbraio un aumento minimo del 2,1% a fronte di una buona crescita degli italiani +24,8%.
Con il lockdown di marzo è iniziato il tracollo: nel primo mese di chiusure totali -92,6%, ad aprile -98,6% (appena 2836 presenze di cui 300 di stranieri).
Non è andata bene neppure nei mesi estivi con una timida ripresa degli spostamenti: a luglio -83,7% di presenze; ad agosto top di pernottamenti dell’anno con 80.103 (ma sempre -56,2% rispetto al 2019) con un unico numero positivo rappresentato da un incremento dei turisti italiani dell’11,2%.
Negativi poi gli altri tre mesi: settembre -78,8%, ottobre -85,2% e novembre -87,4%.
Ora l’attenzione si sposta all’anno in corso, ma la situazione generale non appare confortante sia per i divieti di spostamenti tra regioni e soprattutto – conclude Innocenti nel suo articolo – “pesa il fatto che tanti paesi europei sono in situazioni persino peggiori dell’Italia: da quelle nazioni non arriveranno ospiti per i nostri alberghi almeno fino alla primavera”. E quest’ultima previsione ci sembra anche abbastanza ottimistica.
Le parole della domenica – raccolte come sempre nel web e nei giornali – ci parlano oggi – della campagna lanciata per sottoscrivere abbonamenti alle Terme per dare un aiuto concreto alla società (leggi l’appello dell’albergatore Antonio Mariotti); delle difficili prospettive del turismo a livello regionale e, infine, di una crisi politica sempre più incomprensibile in piena pandemia.
Buona lettura. 
(a cura di Mauro Lubrani)

ABBONAMENTI ALLE TERME: OK DEI CONSIGLIERI COMUNALI

L’assessore al turismo Federica Pinochi

Montecatini è così, ti prende al cuore e non ti lascia più. E come in ogni storia d’amore, non basta dire “Ti amo”, occorre dimostrarlo giorno per giorno con ogni singolo gesto. Come stringersi intorno alle nostre Terme e sottoscrivere l’abbonamento annuale di 50 €. Non è una donazione, ma un modo per dire “sono con te”, e beneficiare dell’ingresso gratuito agli stabilimenti, sconti sui cosmetici e sull’ingresso alla piscina.- Chi vorrà partecipare può:
Acquistare l’abbonamento e postare una propria foto con la tessera più una a cui cui è molto legato di Montecatini.
Taggare almeno due amici sfidandoli a fare altrettanto. Avete 2 giorni di tempo per onorare la sfida!!
Scrivere #letermesiamonoi
Io ho scelto una foto degli anni ’50 che ritrae mio padre in centro con le mie zie. Ai tempi era una sorta di “paparazzo” armato della sua Leica e del più bel sorriso che io abbia mai visto nella vita. Un modo per ricordarlo nella città che ha sempre amato.
Federica Pinochi – Assessore al turismo – post su Facebook del 15 gennaio 2021

TURISMO STRANIERO: LA REGIONE GUARDA AL 2022

Niente americani e neppure niente asiatici fino all’anno prossimo. Inutile alimentare false speranze fino al 2021, se va bene, il turismo extraeuropeo non riprenderà. E solo nel 2023 si prevede di tornare ai livelli del 2019. Dati di previsione non ce ne sono ma a mancare sono anche le incertezze tanto che la Regione Toscana, con Toscana Promozione, dà questo scenario per scontato e ha lavorato su due opzioni: uno, incentivare il turismo interno e, due, far sognare, solo sognare per adesso, la Toscana a chi sta lontano e non può raggiungerci. 
Ilenia Reali – Toscana economia “Il Tirreno” del 13 gennaio 2021

CRISI POLITICA AI CONFINI DELLA REALTA’

Una crisi politica nel mezzo di una crisi economica nel mezzo di una crisi sanitaria e umana globale. Questa immagine fotografa bene lo scollamento tra i palazzi della politica e il Paese reale delle persone che non arrivano a fine mese, che devono chiudere le proprie attività, che perdono il lavoro.
O che nel loro piccolo sono travolte da una crisi scolastica, sociale e affettiva diventata il marchio di una generazione che non può più seguire una lezione insieme ai compagni di classe se non attraverso uno schermo. A molti sembrerà il male minore rispetto all’orrore delle terapie intensive e delle morti, ma è invece una dolorosa realtà per i due milioni e mezzo di studenti che solo in Italia sono confinati nella didattica a distanza.
Cristiana Salvagni – Anteprima Repubblica del 15 gennaio 2021

I 20 ANNI DI WIKIPEDIA

da Anteprima Repubblica

Leggi “Le parole della domenica” 40

Leggi “Le parole della domenica” 39

Leggi “Le parole della domenica” 38

Leggi “Le parole della domenica” 37


Leggi “Le parole della domenica” 36

Leggi “Le parole della domenica” 35

Leggi “Le parole della domenica” 34

Leggi “Le parole della domenica” 33

Leggi “Le parole della domenica” 32


Leggi “Le parole della domenica” 31

Leggi “Le parole della domenica” 30

Leggi “Le parole della domenica” 29

Leggi “Le parole della domenica” 28

Leggi “Le Parole della domenica” 27

Leggi “Le parole della domenica” 26

Leggi “Le parole della domenica” 25

Leggi “Le parole della domenica” 24

Leggi “Le parole della domenica” 23

Leggi “Le parole della domenica” 22

Leggi “Le parole della domenica” 21

Leggi “Le parole della domenica” 20

Naturalmente sul sito si trovano archiviate tutte le “Parole della domenica” a partire dalla numero uno ad oggi

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi