Pages Navigation Menu

Le notizie della tua città

Addio alla “signora Iole” della Pasticceria Giovannini. La città perde un altro personaggio simbolo

Addio alla “signora Iole” della Pasticceria Giovannini. La città perde un altro personaggio simbolo

Un altro grave lutto per Montecatini, che perde un personaggio simbolo della città e del suo commercio storico.
Ci ha lasciati in punta di piedi, proprio alla soglia del suo 99° compleanno, la signora Iole Brizzi Giovannini dell’omonima pasticceria.
Fino a qualche mese fa, era pressoché quotidiana la sua presenza alla cassa della pasticceria, non solo per dare un contributo all’attività che aveva reso un eccezionale punto di riferimento insieme al marito Silfrido e alla cognata, l’indimenticata signorina Graziella, ma per il piacere di incontrare i clienti, che accoglieva con un dolce sorriso e con una naturale gentilezza. Per tutti aveva parole speciali.
L’annuncio della scomparsa della signora Iole è stata data con semplici parole “Domani 9 giugno, nel giorno del suo 99° compleanno, ci riunirà nella basilica di S.Maria Assunta. “Ricordatemi com’ero” cit. Iole Brizzi in Giovannini. Serenamente”.
Tantissimi i messaggi che stanno giungendo ai familiari, tra cui quello del sindaco Luca Baroncini.
“Pochi giorni dopo l’elezione a Sindaco – scrive Baroncini – andai al Giovannini e Giacomo le disse: “Mamma lui è il nuovo Sindaco”. Lei mi guardò con gioia, e con una straordinaria lucidità mi disse: “Ho visto tanti Sindaci nella mia vita. Ricordati, per essere un bravo Sindaco devi essere un uomo buono. Se sarai buono farai bene il tuo lavoro per la nostra città”. Verissimo. A 99 anni vola in cielo un altro simbolo della nostra città. Che dolore. Sentite condoglianze alla famiglia e un grande grazie per tutto ciò che ci ha dato e insegnato. La sua voglia di stare alla cassa e di vivere il bar sono il simbolo della sua cultura del lavoro e della professionalità che ha saputo trasmettere ai figli e di conseguenza a tutto il personale. E poi quei suoi occhi e quel suo sorriso dolce dicevano chiaramente della sua bontà: in base al suo ragionamento sarebbe stata un grandissimo Sindaco!
Riposa in pace Iole, ti voglio bene”.
La signora Iole lascia i figli Graziano, Giulio e Giacomo, nuore e nipoti, ai quali vanno le nostre condoglianze..

Foto: dal post di Giacomo Giovannini

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi