Pages Navigation Menu

Le notizie della tua città

La recente scomparsa dei giovani imprenditori Giovanni Lorenzi e Bruno Silvestri. Addio anche al cuoco Brunetto Toci

La recente scomparsa dei giovani imprenditori Giovanni Lorenzi e Bruno Silvestri. Addio anche al cuoco Brunetto Toci

Hanno scelto entrambi di tornare nella loro amata casa città, dove trascorrere gli ultimi giorni di vita. Erano all’estero, dove stavano ottenendo successi per la loro professionalità.
In questo anno tristissimo Montecatini deve piangere altri due giovani: gli imprenditori Giovanni Lorenzi (foto da “La Nazione”), 59 anni, scomparso qualche giorno fa, e Bruno Silvestri di 55 anni, scomparso da alcune settimane.
Lorenzi era figlio di Piero, che era stato titolare insieme al fratello Liano dell’hotel Adua. Da oltre 25 anni viveva all’estero: prima a Charlotte, in North Carolina, dove aveva aperto un ristorante di successo insieme al socio e amico d’infanzia Marco Laico. Successivamente aveva dato vita ad un commercio di vini italiani con le Baleari.
Bruno Silvestri era un figlio del “Sottoverga”. I suoi genitori aveva lo storico risorante “da Narciso” in via Marruota. E’ qui aveva cominciato ad appassionarsi di cucina e intraprendere la professione di chef che lo ha portato ad ottenere una stella Michelin con il suo ristorante “il Cucco”, aperto a Montecatini nel 1998 e poi riproposto qualche anno fa a Pescia, rilevando il locale che era stato condotto dallo chef Igles Corelli, Atman, a cui aveva ridato il nome Cucco nel 2017. Successivamente si era spostato in Svizzera per proporre la sua cucina innovativa. Ed è qui che ha espresso il desiderio di rivedere per l’ultima volta la sua terra, come ha fatto lo stesso Lorenzi.
Un altro lutto sempre nel campo della ristorazione. La scorsa settimana, è scomparso Brunetto Toci, 74 anni, che aveva lavorato in numerosi locali: a Montecatini, al Mon Reve, all’Area, al Solferino, all’Abetone, al ristorante La Capannina.
Poi, si era spostato a Cecina, a Vinci e a Pescia. Nel 2000 Brunetto Toci venne insignito del riconoscimento di “Maestro di cucina” ed è stato anche presidente della delegazione provinciale dell’Apci, l’Associazione professionale cuochi italiani.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi