Pages Navigation Menu

Le notizie della tua città

Crisi Terme, assemblea straordinaria per un piano di salvataggio in extremis?

Crisi Terme, assemblea straordinaria per un piano di salvataggio in extremis?

Fumata grigia nell’assemblea di Terme di Montecatini Spa che si è tenuta il 29 dicembre tra Terme, Regione e Comune. La conclusione è che è stata richiesta da parte della Regione un’assemblea straordinaria con l’obiettivo di trovare un accordo per evitare il rischio fallimento della società.
Infatti, il Documento economico e finanziario (Defr) del socio di maggioranza (Regione) prevede che da venerdì 31 dicembre scatti l’avvio della procedura di messa in liquidazione per l’azienda, ritenuta non strategica. Lo statuto delle Terme però prevede che anche il Comune sia d’accordo, ma l’amministrazione di Luca Baroncini non lo è, perché teme che la messa in liquidazione possa portare al rischio fallimento.
Nel corso dell’assemblea della proprietà, a cui hanno partecipato il sindaco Luca Baroncini, l’assessore regionale Stefano Ciuoffo, e l’amministratore Alessandro Michelotti è venuta fuori una prima ipotesi di valutare coloro che sono interessati ai singoli beni immobili delle Terme. In primis, c’è la Fondazione della Cassa di risparmio di Pistoia e Pescia, che potrebbe acquisire lo stabilimento Excelsior per realizzare la sede montecatinese degli Uffizi Diffusi.
Restano aperte anche le ipotesi di affidamento in affitto di azienda delle Terme Redi e dell’idropinica delle Terme Tettuccio al Comitato regionale toscano della Croce Rossa Italiana e dell’attività non caratteristica di quest’ultimo a un gruppo di albergatori.
Il Comune ha commentato con soddisfazione l’esito dell’assemblea dei soci. “Con la Regione abbiamo condiviso – dice l’amministrazione -la necessità di adozione da parte della società di uno strumento di risoluzione della crisi che sia concertato tra i due soci in ottemperanza alle esigenze della città e dato mandato a Michelotti di acquisire tutte le necessarie informazioni affinché possano essere assunte le determinazioni più ponderate e decidere così lo strumento più idoneo al nostro caso. Sul punto a breve sarà convocata una nuova assemblea”.
L’assessore regionale Ciuoffo mantiene toni prudenti, anche se non nasconde la volontà di collaborare con il Comune. “Durante il confronto – sottolinea- ho chiesto all’amministratore Michelotti la convocazione di un’assemblea straordinaria, come stabilito dal mandato conferitomi dalla giunta e dal consiglio regionale con la recente approvazione del Documento economico e finanziario regionale e del Piano delle razionalizzazioni. In tale consesso, i soci dovranno assumere le determinazioni necessarie per il governo della delicata situazione societaria. A tal fine Regione e Comune hanno richiesto all’amministratore unico di fornire nella prossima assemblea la documentazione aggiornata sullo stato economico, finanziario e patrimoniale della società”.
Simone Magnani del Movimento 5S ha commentato: “Ieri sera ho avuto modo di confrontarmi con il Sindaco e con l’AU che ci tenevano ad aggiornarmi sull’esito dell’Assemblea dei Soci.L’incontro con la Regione è andato come pronosticato, con il Socio di Maggioranza che parla di liquidazione ed il Comune che non concorda, almeno in questa fase.La novità è che adesso a Montecatini tutti sembrano pensare che ciò che noi del M5S andiamo ripetendo da almeno 2 anni, sia vero e sia l’unica strada percorribile. La verità però é che ad oggi siamo al punto di partenza, allo stesso punto in cui dovevamo essere almeno 6 mesi fa. Ho espresso sia al Sindaco che all’AU la necessità di lavorare in modo concreto in questi giorni, mettendo nero su bianco un piano di salvaguardia per la Società ed i suoi beni, in modo da arrivare alla prossima riunione con il Ministero con un piano credibile. Il Sindaco ha dato una disponibilità di massima anche all’intervento diretto dell’ente, all’interno di un progetto generale di salvataggio. Siamo in una fase molto delicata ma finalmente abbiamo imboccato una strada giusta, la Regione adesso quanto meno collabori in modo costruttivo per il bene di tutto il territorio.Serve stare molto attenti perché gli avvoltoi, aumentano di numero e si fanno sempre più minacciosi.Desidero ringraziare la Senatrice Laura Bottici, il cui impegno ed il buon lavoro è stato riconosciuto sia dal Sindaco che dall’AU.Non ci fermiamo, non smettiamo di crederci…”

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi