Pages Navigation Menu

Le notizie della tua città

La “Baita di Babbo Natale” posticipata a dicembre in rispetto delle misure restrittive dell’ultimo DPCM

La “Baita di Babbo Natale” posticipata a dicembre in rispetto delle misure restrittive dell’ultimo DPCM

Oggi, sabato 7 novembre, sarebbe dovuto essere il primo giorno di apertura della Baita di Babbo Natale alle Terme Tamerici. Si sarebbero dovute aprire le porte di una manifestazione che si è sempre più legata negli anni a Montecatini Terme. 
L’eccezionalità del periodo e le misure restrittive dell’ultimo DPCM  di Giuseppe Conte, hanno obbligato l’organizzazione a rimandare l’inizio della nuova edizione di questa mostra emozionale che avrebbe riservato molte sorprese. La data fissata è il prossimo venerdì 4 dicembre, sempre che il contesto migliori e le norme fissate dal governo lo permettano.
“Ci abbiamo provato fino all’ultimo – afferma Paolo Grossi, organizzatore della Baita di Babbo Natale di Montecatini Terme – ho lavorato mesi agli allestimenti investendo anche molte risorse nella promozione dell’evento, ma soprattutto per il protocollo di sicurezza, molto dettagliato, che avevamo preparato e che avrebbe permesso a tutti di godersi il nostro percorso emozionale in piena sicurezza. Aver dovuto bloccare tutto due giorni prima dell’inaugurazione, lo ammetto, è stata una doccia fredda, ma ritengo che in un momento di grande emergenza sanitaria come questo, prima di tutto dobbiamo pensare alla salute. La nostra e quella delle persone più deboli che sono quelle più a rischio”. 
“A me, però, piace esser fiducioso – prosegue Grossi – credo che se stringiamo i denti questo mese, a dicembre potremo goderci la magia del Natale insieme ai nostri figli, bambini ai quali non possiamo togliere il sogno del Natale. Il percorso della Baita di Babbo Natale è infatti costruito per far emozionare i più piccoli. Abbiamo creato nuove ambientazioni e tantissime sorprese sulle quali lavoreremo anche in queste settimane per renderle ancora più uniche”. 
Paolo Grossi non intende restare fermo, così nel frattempo ha già pensato a come avvicinare sia i bambini, sia le famiglie al periodo natalizio. “In questo periodo di distanziamento sociale abbiamo imparato a utilizzate bene la tecnologia, così ho pensato che non possiamo togliere tutto ai tanti amici e alle numerose famiglie che ci seguono ogni giorno sui social network o che ci hanno contattato per venire a Montecatini Terme. Per questo sabato 7 novembre, cioè oggi, apriamo la Baita di Babbo Natale e lo facciamo in modo virtuale”.
L’idea di Paolo Grossi è quella di far parlare Babbo Natale con i bambini attraverso gli strumenti digitali. “Sì, oggi pomeriggio alle 18.30 Babbo Natale sarà in diretta per mezz’ora sulla nostra pagina ufficiale di Facebook “La Baita di Babbo Natale” e, oltre a far vedere una parte della sua baita e del resto del percorso, ascolterà le richieste di tutti i bambini e prenderà appunti sui regali da consegnare, perché può cambiare tutto nella nostra vita, ma Natale ci sarà sempre”. 

Non possiamo farlo e, per questo, abbiamo deciso di posticipare l’apertura della Baita di Babbo Natale a venerdì 4 dicembre, mantenendo lo stesso entusiasmo di sempre. Sabato però saremo lì, nel bellissimo castello delle Terme Tamerici di Montecatini Terme, dove avevamo già preparato tutto. Saremo lì insieme a Babbo Natale e ci collegheremo in diretta per tutti i nostri amici, per le famiglie e i bambini che vorranno sognare con noi. 
In diretta Babbo Natale ha anche pensato ad alcuni regali per i nostri amici più attenti, infatti giocheremo insieme a un quiz sul Natale e i più bravi vinceranno alcuni biglietti omaggio per l’inaugurazione del 4 dicembre della Baita di Babbo Natale.
Proprio la figura di Babbo Natale, alla Baita di Montecatini Terme, merita una menzione particolare. Babbo Natale, che all’anagrafe si chiama Antonio Bruno, in questo evento, rappresenta la massima attrazione. Non si tratta infatti di un semplice uomo che si traveste, ma di un “Babbo Natale” in carne e ossa, con la barba autentica, le sembianze davvero impressionanti per quanto fedeli all’immaginario di Babbo Natale, e l’anima di un uomo davvero speciale che, nella vita, ogni giorno, si dedica ai bambini bisognosi di tutto il mondo, portando il loro il dono della vita, grazie alla sua attività di volontariato in giro per il mondo a trasportare organi che salveranno tante vite. 
La sua storia, lo scorso anno ha fatto il giro d’Italia ed emozionato  tutto il paese, raggiungendo oltre un milione di visualizzazioni sulla famosa testata giornalistica Fanpage e su YouTube. Sarà quindi un evento speciale anche domani, il primo di un mese di novembre molto diverso dal solito, ma che grazie alla tecnologia non farà scomparire l’attesa del Natale. 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi