Pages Navigation Menu

Le notizie della tua città

Il santo, la frase, il film e la parola del giorno

Il santo, la frase, il film e la parola del giorno

IL SANTO 

San Massimiliano Maria (Rajmund) Kolbe Sacerdote francescano, martire
Zduńska Wola, Polonia, 8 gennaio 1894 – Auschwitz, Polonia, 14 agosto 1941

Massimiliano Maria Kolbe nasce nel 1894 a Zdunska-Wola, in Polonia. Entra nell’ordine dei francescani e, mentre l’Europa si avvia a un secondo conflitto mondiale, svolge un intenso apostolato missionario in Europa e in Asia. Ammalato di tubercolosi, Kolbe dà vita al «Cavaliere dell’Immacolata», periodico che raggiunge in una decina d’anni una tiratura di milioni di copie. Nel 1941 è deportato ad Auschwitz. Qui è destinato ai lavori più umilianti, come il trasporto dei cadaveri al crematorio. Nel campo di sterminio Kolbe offre la sua vita di sacerdote in cambio di quella di un padre di famiglia, suo compagno di prigionia. Muore pronunciando «Ave Maria». Sono le sue ultime parole, è il 14 agosto 1941. Giovanni Paolo II lo ha chiamato «patrono del nostro difficile secolo». La sua figura si pone al crocevia dei problemi emergenti del nostro tempo: la fame, la pace tra i popoli, la riconciliazione, il bisogno di dare senso alla vita e alla morte.

IL BUONGIORNO

“Se puoi ottenere tranquillità e calma, sii certo di aver catturato la felicità“.(Julie de Lespinasse)

LA PAROLA DEL GIORNO

agostamento
SILLABAZIONE: a–go–sta–mén–to
agostaménto / aɡostaˈmento/
[detto così perché avviene durante il mese di agosto; sul modello del fr. aoûtement ☼ 1955]
s. m.
● (bot.) lignificazione dei rami più giovani degli alberi che avviene d’estate

PAROLA TRATTA DA
Vocabolario della lingua italiana
di Nicola Zingarelli

Zanichelli editore

IL FILM DEL GIORNO

Questo pomeriggio, su RaiMovie ore 14:05Il Morandini consiglia

La carovana dei mormoni Wagon Master USA 1950
GENERE: West.  DURATA: 86′ FOTOGRAFIA: BN  
VISIONE CONSIGLIATA: T CRITICA: PUBBLICO: 2
REGIA: John Ford (2)
ATTORI: Ben Johnson, Joanne Dru, Alan Mowbray, Harry Carey Jr., Ward Bond, Jane Darwell, Jim Thorpe, James Arness
Nel 1870 una carovana di mormoni guidata da due giovani allevatori di cavalli va verso lo Utah. Hanno i loro guai con fuorilegge e indiani Navajo. Da non perdere questa vetta del cinema fordiano. Un esodo epico, eppure affettuoso, tenero, divertente. Senza eroi, ma con grande humour. Considerato a torto un film minore per i pochi mezzi a disposizione e per il carattere rapsodico del suo impianto narrativo. Ispirò la serie TV Wagon Train. Ridistribuito in versione colorizzata che umilia il bel bianconero di B. Glennon e A. Strout.

La recensione del film è tratta da:
il Morandini 2020
a cura di Laura Morandini, Luisa Morandini, Morando Morandini
Zanichelli editore

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi