Pages Navigation Menu

Le notizie della tua città

L’opera di Bansky dal Moca in mostra a Pesaro. Continua la rassegna su “La città termale tra Settecento e Novecento”

L’opera di Bansky dal Moca in mostra a Pesaro. Continua la rassegna su “La città termale tra Settecento e Novecento”

L’Assessorato alla Cultura del Comune di Montecatini Terme è lieta di annunciare che l’opera “Tesco Petrol Bomb” del più famoso street artist al mondo Banksy, è stata data in prestito al Comune di Pesaro per la mostra “#CandelarArte: dal borgo al mondo. 10 anni di cultura ed amicizia”.

La mostra si terrà nell’incantevole borgo marchigiano di Candelara dal 24 luglio al 30 agosto prossimo, ed è organizzata dalla locale Associazione Pro Loco  e curata dal Dott. Lorenzo Fattori, in collaborazione con l’Assessorato alla Bellezza del Comune di Pesaro.

L’opera del famoso artista di Bristol

L’opera del popolare artista di Bristol, catalogata fra le oltre 300 opere della nostra Galleria Civica Mo.C.A., sarà “esportata” e destinata alla mostra collettiva di Candelara, dando risalto e prestigio alla nostra cittadina ma in particolar modo al Mo.C.A. ed alla sua collezione permanente che nel corso degli anni si è arricchita di opere prestigiose  e di valore proprio come quella di Banksy, e non solo.

E’ quindi con enorme soddisfazione che il nostro Assessorato dà seguito ad una consuetudine di diffusione del proprio patrimonio culturale anche fuori dalle mura del proprio Palazzo Comunale e del Mo.C.A..

LA MOSTRA IN CORSO ALLA GALLERIA CIVICA

L’apertura della Galleria Civica Mo.C.A. – Montecatini Contemporary Art avverrà tutti i fine settimana di luglio con il seguente orario: Venerdì: mattino dalle ore 10,00 alle 13,00; Sabato e Domenica: mattino dalle ore 10,00 alle 13,00 – pomeriggio dalle 16,00 alle 19,00.

Si ricorda che l’ingresso al Mo.C.A. è gratuito e ad oggi nei locali della galleria civica è allestita la Mostra “Montecatini Garden Spa of Europe – La città termale tra Settecento e Novecento”una rassegna che intende raccogliere ed esporre veri e propri tesori artistici della città, a testimonianza della sua innata identità di ville d’eau, che per questo la vede candidata transnazionale Unesco fra le maggiori città termali europee.

Per informazioni tel. 366/7529702 (in orario d’apertura) E-mail: mocamct@gmail.com.

La mostra dal titolo “Montecatini Garden Spa of Europe– La città termale tra Settecento e Novecento” è inclusa all’interno del complesso percorso che, ci auguriamo, porterà Montecatini Terme a essere riconosciuta, assieme ad altre 10 città “Great Spas of Europe, Patrimonio dell’Unesco. La rassegna intende raccogliere ed esporre veri e propri tesori artistici della città a testimonianza della sua identità di ville d’eau,proprio per questo prescelta, unica in Italia, come candidata transnazionale Unesco fra le maggiori città termali europee.

Al progetto, patrocinato dalla Regione Toscana e dalla Provincia di Pistoia, partecipano, insieme al Comune di Montecatini Terme,due tra i più importanti Enti della città: la Società Terme di Montecatini SPAViVal Banca con la sua Fondazione

Quest’ultima ha, pochi anni or sono, acquisito la collezione dell’Accademia d’Arte Dino Scalabrino di Montecatinicon lo scopo di ridare vita e funzione a questa importante struttura cittadina che nel 2020 finalmente tornerà alla fruibilità di cittadini, ospiti, studenti e appassionati d’arte presso l’abituale sede di Villa delle Ortensie, a pochi passi dalla Funicolare e dalle Terme Tettuccio.

A ospitare la mostra, lo spazio espositivo Mo.C.A. – Montecatini Terme Contemporary Artall’interno del Palazzo Comunale, nei locali al piano terra sede, in passato, delle Regie Poste.

Inaugurata il 4 dicembre 2012 e nata per essere dedicata all’arte contemporanea, la Galleria Civica montecatinese vanta, ad oggi, un’importante collezione composta da oltre 350 opere d’arte fra dipinti, disegni, fumetti e sculture, raccolta nell’ambito della quale spicca il celebre capolavoro di Joan Mirò, “Dona Voltada d’un Vol d’Ocells”, la tela dipinta dal maestro catalano appositamente per essere donata alla città di Montecatini nel 1980 in occasione dell’evento “Maggio Mirò”. E dalla sua inaugurazione i suoi locali hanno ospitato 16 mostre che hanno ottenuto ampio successo di pubblico e significativi riscontri da parte di critici e personaggi del mondo dell’arte.

Grazie alla rassegna “Montecatini Garden Spa of Europe– La città termale tra Settecento e Novecento”, la splendida locationdel Mo.C.A., impreziosita da affreschi e vetrate di Galileo Chini, si presta ad accogliere capolavori quali, dello stesso artista fiorentino, La primavera classica. Due pannelli della sala Maestrovic alla IX Biennale di Venezia (1914 – tecnica mista su tela, cm 390×330) di proprietà della Fondazione ViVal Banca, i disegni realizzati da Ugo Giovannozzirisalenti al 1918 e raffiguranti gli stabilimenti termali della città, le deliziose caricaturedei personaggi famosi che li frequentavano nella prima metà del Novecento opera di Romeo Marchetti, di proprietà della Società delle Terme Montecatini, e opere appartenenti alla collezione permanente dello stesso Mo.C.A.. Ad arricchire la raccolta, foto e cartoline e manifesti d’epocache testimoniano, anch’essi, come Montecatini abbia mantenuto nel corso del tempo, oltre che la sua identità di città termale, il suo volto passato pur assurgendo a città di fama internazionale

Un evento, dunque, di alto rilievo sotto il profilo culturale, artistico e di promozione turistica, avvalorato dalla qualità delle opere esposte, dalla sinergia creatasi tra vari Enti del territorioai fini della sua realizzazione e dall’importante contributo fornito nell’occasione dalla Soprintendenza archeologia belle arti e paesaggio per la città metropolitana di Firenze e le province di Pistoia e Pratoe dalla Soprintendenza Archivistica e Bibliografica della Toscana.

Un evento cui tutti insieme abbiamo lavorato perché tappa fondamentale nel percorso della città verso l’UNESCO, obiettivo per il quale la Municipalità sta lavorando da anni.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi