Pages Navigation Menu

Tutte le news della tua città

Il santo, la frase e la parola del giorno

Il santo, la frase e la parola del giorno

IL SANTO 

San VINCENZO DI SARAGOZZA   Diacono e martire
III/IV sec.
Uno dei santi più radicati nella memoria religiosa della Spagna, san Vincenzo di Saragozza, oggi ci ricorda come non servano “qualifiche” per diventare maestri e guide nella comunità cristiana, basta la volontà di testimoniare senza mediazioni il Vangelo. Era un diacono vissuto a cavallo tra il III e IV secolo e lavorava al fianco del vescovo Valerio, che sapeva di avere nel suo collaboratore un grande sostegno grazie al coraggio e alle capacità dimostrate. Vescovo e diacono venne arrestati, probabilmente nell’anno 304, durante la violenta persecuzione anticristiana scatenata da Diocleziano. Fu subito chiaro che tra i due il più “pericoloso” era Vincenzo, il cui eloquio era accompagnato dalla solida volontà di non cedere al persecutore. Atroci furono le torture che fu costretto a subire e che lo portarono alla morte.

IL BUONGIORNO

Chi ha coraggio di ridere, è padrone del mondo”.
(Giacomo Leopardi)

LA PAROLA DEL GIORNO

tenore
SILLABAZIONE: te–nó–re  
SINONIMI
tenóre / teˈnore/
[vc. dotta, lat.tenōre(m) ‘tenuta, continuità’, anche ‘accento tonico’ (con sovrapposizione del gr.tónos ‘tono’) in retorica, da tenēre 1250 ca.]
s. m.
comportamento, modo di procedere: cercate di non continuare con questo tenore | (raro) andamento di fatti, fenomeni | tenore di vita, livello di vita, con riferimento spec. alle possibilità economiche: tenore di vita elevato, modesto | forma, tono, contenuto di scritti o discorsi: il tenore della sua richiesta non ammette indugi | (burocr.disus.) a tenore di, a sensi di, in base al disposto: a tenore di legge
proporzione di una sostanza in una soluzione: liquore a basso tenore alcolico | proporzione nella quale il metallo utile si trova nella ganga che lo contiene
(mus.) voce maschile adulta del registro più alto | chi canta con voce di tenore | (col suff.-issimo dei superl.)tenorissimo, tenore dalle doti straordinarie; (per anton.) il tenore L. Pavarotti (1935-2007) | tenore di grazia, leggero, con voce più chiara | tenore drammatico, di forza, con voce più intensa e robusta
intonazione, modulazione della voce
agg. inv.
● (posposto a un sost.) (mus.) detto di strumento musicale che, nell’ambito della propria famiglia, ha estensione simile a quella della voce di tenore: trombone, sax tenore
|| tenorìnodim. (V.) | tenoróneaccr.

La parola è tratta da:

Vocabolario della lingua italiana
di Nicola Zingarelli

Zanichelli editore

Leave a Comment