Pages Navigation Menu

Tutte le news della tua città

Vende alcol a minorenni, titolare di un negozio denunciato dalla Polizia municipale

Vende alcol a minorenni, titolare di un negozio denunciato dalla Polizia municipale

Nell’ambito dei controlli posti in essere per garantire di trascorrere sereni fine settimana da parte cittadini e turisti la Polizia Municipale ha presidiato il territorio comunale con un l’attività mirata al contrasto della vendita di alcolici a minorenni. Le pattuglie hanno presidiato le zone frequentate ed è emerso che non è così difficile per i minorenni procurarsi gli alcolici nonostante i divieti imposti dalla Legge.

La Polizia Municipale si è appostata nelle zone più frequentate dai giovani ed ha  osservato il lavori dei gestori dei locali che somministravano ai numerosi avventori. In particolare è stato notato un gruppo di giovanissimi ragazzi che accedeva all’interno di un locale kebab e dopo aver ordinato al gestore da bere lo stesso ha aperto il frigorifero e gli ha somministrato bottiglie di birra.  I ragazzi sono stati fermati ed identificati ed è emerso che tutti erano minorenni ed in particolare uno di loro era anche minore di anni 16.

A questo punto gli agenti si sono recati all’interno del locale ed hanno contestato al titolare le violazioni di legge per aver venduto alcolici a minorenni che si è giustificato dichiarando di non essersi accorto della giovane età degli avventori.

Per il titolare è scattata la denuncia  all’Autorità Giudiziaria per violazione all’articolo 689 del Codice Penale, altre alle sanzioni amministrative  e la segnalazione all’ufficio commercio per la sospensione dell’attività in caso di ulteriori accertamenti di violazione.

Inoltre è stata intensificata la presenza nelle zone adiacenti le stazioni ferroviarie e del centro a tutela di molti giovani che affollano la città per partecipare a Lucca Comics. Nell’ambito di questi ulteriori controlli è stato fermato un montecatinese che è stato trovato in possesso di sostanze stupefacenti e di un coltello del quale non ha fornito spiegazioni sulla detenzione.

Per F.A. di anni 44 è scattata la denuncia all’Autorità Giudiziaria  e la segnalazione alla Prefettura per assuntore di sostanze stupefacenti, ovviamente sia la sostanza stupefacente che il coltello sono state tolte dalla sua disponibilità e poste sotto sequestro.

Il Comandante Domenico Gatto afferma: “L’attività di contrasto approntata in questo periodo proseguirà anche nei prossimi mesi a tutela dei minori e degli esercenti onesti. La nostra attenzione rimane alta in quanto è nostra intenzione contrastare l’assunzione di alcolici dei giovani per la salute dei nostri ragazzi, e tutelare l’attività di tutti quei commercianti che lavorano seriamente rispettando la Legge e respingendo i minorenni che pretendono, a volte anche in modo arrogante e presuntuoso, di bere birre e superalcolici. Si ricorda che in Italia è vietato sia somministrare che vendere alcolici ai minorenni le sanzioni arrivano fino a 2000 euro ed è prevista anche la sospensione dell’attività altre alla denuncia penale se la vendita o la somministrazione è rivolta a minori di anni 16”.