Pages Navigation Menu

Tutte le news della tua città

Al via a Vellano la tradizionale sagra delle frugiate, il 20 ottobre il bis

Al via a Vellano la tradizionale sagra delle frugiate, il 20 ottobre il bis

C’è grande fibrillazione a Vellano, capoluogo della montagna pesciatina, per l’imminente inizio della sagra delle frugiate, giunta alla cinquantaduesima edizione in un crescendo costante di interesse e di partecipazione dei visitatori provenienti da tutta la Toscana ed oltre . Il programma  dell’evento, predisposto dal circolo Arci che ne cura l’organizzazione, è veramente ricco di cose interessanti che si sviluppano in tutto il paese, coinvolgendo le strade, le piazzette e gli angoli più caratteristici e suggestivi. Per la prima volta infatti, tutta la zona in basso e l’intero castello ospiteranno le varie fasi della manifestazione, consentendo ai visitatori di vivere una esperienza unica, dove la gastronomia tradizionale incontra una particolare proposta di intrattenimento, ricercata e curata. Ma vediamo nel dettaglio cosa  offre la sagra delle frugiate: si parte alle ore 10 di domenica 13 e 20 ottobre con il mercatino delle curiosità, l’apertura del museo del cavatore e del minatore, la mostra delle radio d’epoca, la visita al paese/castello compreso la visita della pieve  dedicata ai Santi Sisto e Martino con accompagnamento musicale del maestro Licio Ghera e quella castellana dedicata a San Michele. Chi lo desidera, può prenotare la visita della cava di pietra serena di Marco Nardini, unica attiva nella provincia di Pistoia, dove è possibile ammirare le splendide sculture realizzate durante i simposi internazionali estivi. Al circolo sarà in funzione un accurato servizio bar e  ristorazione con piatti tipici: troverete i famosi necci anche con ricotta e nutella, le frittelle di farina di castagne, i bomboloni, il castagnaccio e tante altre prelibatezze.

Alle ore 14 inizierà la distribuzione delle frugiate, squisite castagne arrostite ed annaffiate con buon vino e le proposte di intrattenimento si arricchiscono con la partecipazione della Reverse Street Band e della R.O.M. Rifugio Orchestra Musicale, l’animazione per i bambini, la pesca a premio, i racconti di fatti e misfatti del XIV secolo di Helga Battaglini e tante altre cose divertenti, Dalle ore 16 alle ore 17 ci sarà anche la diretta facebook  e su Tvr e 7Gold della trasmissione televisiva “I belli della diretta” condotta da Alessandro Martini. Piena attività anche in piazza della Resistenza dove verranno proposti i necci ed il castagnaccio e dove è previsti i concerti del gruppo folkloristico “Gigetto del Bicchiere” e di Giulia Franchini & Tutto Nice, trio acustico.

 In piazza 22 luglio 1944  sarà possibile gustare gli squisiti “ballotti” della festa  ed intrattenere i più piccoli con giochi e sorprese.

Non mancheranno gli stand dove sarà possibile acquistare le tipiche castagne carpinesi, la farina  dolce e le castagne secche da gustare a casa secondo le antiche ricette popolari.

Per domenica 20 ottobre è inoltre in programma, per le ore 16, l’inaugurazione della cartolina/monumento realizzata  su lastra di pietra serena dallo scultore Roberto Politano e dedicata a tutti coloro, donne e uomini, che hanno  suonato nella banda di Vellano.

La 52ma sagra delle frugiate è resa possibile grazie alla collaborazione delle associazioni dei castanicoltori della lucchesia e della montagna pesciatina,  del Gaev, della Croce Rossa Italiana, del Gruppo Parrocchiale SS. Sisto e Martino, della cava Nardini, del Museo del cavatore e del minatore e della associazione Terra nostra Valdinievole: una bella collaborazione tra associazioni e soggetti privati già attivata altre volte per iniziative sempre di grande successo.  Info 0572 409101