Pages Navigation Menu

Tutte le news della tua città

E’ morto Raffaele Pisu. L’attore aveva abitato per diversi anni a Montecatini

E’ morto Raffaele Pisu. L’attore aveva abitato per diversi anni a Montecatini

E’ morto a Bologna, all’età di 94 anni, Raffaele Pisu, attore e comico dai mille volti. Aveva abitato per diversi anni a Montecatini, nella zona residenziale di via Bellini, nel periodo in cui aveva dato vita ad una fortunatissima trasmissione di televendite su Rete A. la televisione del giornale“La Nazione”. In città era conosciutissimo ed aveva, oltre a diversi collaboratori, molti amici.

Subito dopo la guerra, dove era stato partigiano e internato in un campo di concentramento in Germania, Pisu esordì sulle frequenze di Radio Bologna. Attore in numerose commedie brillanti, il successo arrivò all’inizio degli anni Sessanta partecipando a trasmissioni di grande successo come “L’Amico del Giaguaro”,sul primo canale Rai con Gino Bramieri e Marisa Del Frate, “Ma che domenica amici”“Senza rete”.

Nella sua lunga carriera Raffaele Pisa ha recitato in numerosi film e commedie teatrali, senza abbandonare mai la radio, sua grande passione. Fu uno dei protagonisti del capolavoro cinematografico “Italiani brava gente” di Giuseppe De Santis, del 1965, presentato in versione restaurata all’ultima Festa del Cinemadi Roma. Nel 1989 si fece conoscere dalle nuove generazioni di telespettatori conducendo “Striscia la notizia” su Canale 5 insieme a Ezio Greggio.

Al cinema – dove ha lavorato in 37 film – tornò con “Le conseguenze dell’amore”del futuro Premio Oscar Paolo Sorrentino nel 2004, mentre la sua ultima apparizione da protagonista è stata nella commedia noir “Nobili bugie”del 2018 accanto a Claudia Cardinale e Giancarlo Giannini con il figlio Antonio Pisu alla regia e il figlio naturale Paolo Rossi, scoperto solo pochi anni prima.

Negli ultimi venti anni, inoltre, aveva partecipato a diversi film, come Il trasformista (2002), Le conseguenze dell’amore (2004) e Non c’è più niente da fare. (2008). Infine, nel 2007 era tornato a teatro con Delitto perfetto di Frederick Knott per la regia di Geppy Gleijeses e successivamente nel 2011-2012 è in tournée teatrale con la commedia Se devi dire una bugia dilla ancora più grossa per la regia di Gianluca Guidi.