Pages Navigation Menu

Tutte le news della tua città

Le trame dei film proiettati nei nostri cinema

Le trame dei film proiettati nei nostri cinema

Vi presentiamo alcune tracce per scegliere meglio i film in programmazione a Montecatini in questo fine settimana.

CINEMA EXCELSIOR

Peppermint – L’angelo della vendetta – Riley North, moglie e madre di famiglia di Los Angeles, assiste impotente all’uccisione del marito e della figlia da parte di una gang di narcotrafficanti. Ferita nell’attacco, riesce comunque a testimoniare contro gli assalitori, ma a causa di un giudice corrotto le sue dichiarazioni sono invalidate e il processo annullato. Cinque anni dopo, Riley, nel frattempo scomparsa e trasformatasi in una spietata assassina, torna per portare a termine la sua vendetta: a uno a uno cercherà i responsabili impuniti della strage (primo fra tutti il boss della droga Diego Garcia), mentre la polizia di Los Angeles cercherà di fermarla e un’intera nazione la acclamerà come eroina.

Un viaggio a quattro zampe – Bella, ancora piccola e di razza mista, viene considerata pericolosa secondo le leggi della città di Denver. Ma la cagnolona è invece affettuosa, energica, positiva. È capace di colmare i vuoti di una famiglia composta da Lucas e la madre, una tostissima veterana di guerra che, insieme al figlio, lavora come volontaria all’ospedale dei veterani, da cui anche Bella viene accolta durante il giorno, perché ha una funzione risanatrice e terapeutica. Ma Bella è anche una bambina che vuole giocare e ogni tanto scappa. In prestito per qualche giorno da parenti fuori Dallas, mentre Lucas cerca una casa per trasferirsi in un’altra città dove Bella non venga più considerata più “illegale”, rischiando di essere soppressa solo perché, esteticamente, assomiglia a un pitbull, la cagnolona scappa, perché vuole tornare dal suo amico, a casa sua, e intraprende un viaggio.

Scappo a casa – Michele è, per sua stessa orgogliosa definizione, “uno stronzetto viziato egoista” il cui unico obbligo è “rendersi la vita spensierata a profusione”. L’uomo ha “la pretesa di decidere del suo destino: mica posso essere me stesso”: infatti è un meccanico calvo e senza un soldo, ma si reinventa sui social ricco seduttore grazie ad un vistoso parrucchino e ad alcune auto di lusso prese a prestito dai clienti della sua officina, naturalmente a loro insaputa. Il suo motto è “I don’t give a fuck” e si dichiara favorevole “alla disuguaglianza ingiustificabile”, discriminando praticamente tutti, in particolare ne(g)ri e immigrati. Ma il destino cospira contro di lui, e un viaggio di lavoro a Budapest si trasforma da gita di piacere in incubo: Michele si ritrova senza documenti, smartphone e auto di lusso, e viene scambiato per un clandestino. Inizia così il suo calvario fra centri di respingimento più che di accoglienza e distretti di polizia programmaticamente ostili allo straniero. I suoi unici alleati saranno un medico e una bellissima donna africani che vanno in cerca di una vita migliore, invece che “spensierata a profusione”.

My hero – Academia the movie two heroes – Un lungometraggio che permetterà di trovare i nuovi eroi della serie e ci regalerà un inedito sguardo al passato di All Might. È proprio All Might, infatti, a ricevere un invito proveniente da un vecchio amico per partecipare alla première di un grande raduno scientifico di caratura internazionale che si svolgerà su una gigantesca città mobile galleggiante chiamata ‘I Island’. Tuttavia, un misterioso villain attaccherà la fiera, dal nome ‘I Expo’, dando inizio al piano per sradicare la società degli eroi. Sarà in grado il protagonista Deku di salvare tutti da questa crisi senza precedenti?

Gauguin a Tahiti il paradiso perduto – Da Parigi al Perù, dove fu trasferito a poco più di un anno di vita dai genitori; dalla costa Bretone e poi Marsiglia fino a Tahiti. La storia di Gauguin è anche la storia di un viaggio, anzi, di una fuga verso luoghi lontani dalla frenesia della società contemporanea e dalla pittura moderna. Gauguin a Tahiti. Il Paradiso Perduto è un racconto sul pittore Gauguin: l’artista noto per uno stile pittorico unico e riconoscibile al primo sguardo, per i colori brillanti, vivi e non aderenti al reale e per quelle rilassanti, sensuali e affascinanti donne polinesiane ritratte. 

Gauguin fu anche l’artista delle avventure travagliate, delle fughe dalla moglie, dai figli, dagli amici e maestri come Camille Pissarro, dal quale Gauguin assorbì lo stile impressionista, per poi fortemente personalizzarlo.

CINEMA IMPERIALE

Captain Marvel: Carol Danvers diventerà uno degli eroi più potenti della Terra quando la sua vita si troverà nel mezzo di una guerra galattica tra due razze aliene: i Kree e gli Skrull. Sappiamo che questo conflitto coinvolgerà anche il nostro pianeta, dove vivono alcuni Kree in segreto, sotto un nome terrestre, probabilmente per contrastare gli Skrull sulla Terra, che in quanto mutaforma non hanno problemi ad apparire umani. 

Instant family: Pete e Ellie Wagner sono una coppia sposata da diversi anni. Per quanto ancora felici insieme, sentono fortemente la mancanza di un figlio nelle loro vite. Decidono così di rivolgersi a un istituto che ospita bambini e adolescenti senza famiglia e accolgono in casa per un periodo di prova l’adolescente Lizzie. La ragazza ha però due fratelli minori, Juan e Lita, e Pete e Ellie si ritrovano così genitori improvvisati di tre figli di diverse età. Volenterosi e pasticcioni, i due conquistano a poco a poco l’affetto dei piccoli Juan e Lita, ma si scontrano duramente con la ribelle Ellie. E quando la madre naturale dei ragazzi richiede a un giudice la custodia dei figli, Pete ed Ellie rischiano di perdere la loro nuova famiglia così faticosamente costruita.

A un metro da te: I diciassettenni Stella e Will si innamorano a prima vista. Ma la loro non sarà una storia d’amore facile. I due sono infatti ricoverati in ospedale perché gravemente malati. Il loro stato di salute li costringe inoltre a stare sempre ad una distanza di un metro e mezzo l’uno dall’altra, qualsiasi contatto potrebbe essere per loro fatale. Questo non li scoraggia nel voler continuare a coltivare il loro rapporto anche se sembra avere, inevitabilmente, i giorni contati. 

Il professore e il pazzo: Dopo anni di stallo, nel 1879, la grande impresa di redazione dell’Oxford English Dictionary, trovò nuova linfa, e vide più tardi la luce della pubblicazione, grazie al lavoro infaticabile del professor James Murray e dei volontari di tutto il mondo a cui si era appellato, nella ricerca di individuare e spiegare ogni parola della lingua inglese. Tra questi, il più solerte e affidabile mittente di schede, era un uomo che si firmava W.C. Minor, che Murray scoprì risiedere nel temibile manicomio di Broadmoor. Anni prima, infatti, vittima di una gravissima paranoia, Minor aveva ucciso per errore un passante, scambiandolo per il suo persecutore immaginario, e lasciando la moglie di lui vedova con sei figli da sfamare.

La gabbanella e il gatto: Di ritorno da una zuffa con dei malvagi topi di fogna, determinati ad imporsi come la specie che controllerà la città, il gatto Zorba s’imbatte in una giovane gabbiana, Kengah, avvelenata dal petrolio. In fin di vita, l’uccello affida il proprio uovo a Zorba, strappandogli tre promesse: non mangiarlo, averne cura fino a quando si schiuderà, e insegnare al piccolo a volare. Zorba, che è un gentilgatto, battezza la gabbianella neonata col nome di Fortunata e la alleva e protegge con la complicità della sua banda di felini. Ma manca ancora qualcosa per dare a “Fifì” l’opportunità di spiccare il volo: un umano che sia in grado di capire il linguaggio di chi è diverso e non spaventarsi né mirare ad approfittarne. La figlia di un poeta si rivelerà adatta al difficile scopo: una bambina abituata ad ascoltare il suono delle parole senza pregiudizi e a far rimare tra loro elementi diversi ma tutti appartenenti alla ricchezza del mondo.

Momenti di trascurabile felicità: Paolo conduce una vita tranquilla a Palermo con moglie e due figli, lavorando come ingegnere. Ad aggiungere pepe alle sue giornate non sono le relazioni extraconiugali che si concede di tanto in tanto, o le sedute al bar con gli amici a fare il tifo per la squadra rosa e nera, ma alcuni istanti di pura gioia, come attraversare in motorino un incrocio urbano nel momento esatto in cui tutti i semafori sono rossi. Peccato che arrivi la volta in cui Paolo “manca” il momento di una frazione di secondo, e viene investito in pieno da un’auto ritrovandosi catapultato in Cielo, nello stanzone adibito allo smistamento delle anime. Da qui comincerà quella rivalutazione della sua intera vita che lo metterà di fronte alla sua medietà e alle sue mancanze.

Escape room: Sei persone di diversa provenienza si vedono recapitare un misterioso pacchetto, che contiene un ancora più misterioso puzzle a forma di cubo. Una volta risolto, questo produce un biglietto d’ingresso per l’esclusivo complesso di escape room della Minos, stanze chiuse da cui si può uscire solo risolvendo un enigma. La Minos, mette inoltre in palio un premio di 10mila dollari per chi riuscirà a venirne a capo. C’è il maniaco delle escape room che parteciperebbe anche gratis, c’è la reduce delle guerre in medio Oriente segnata dalle cicatrici, il ragazzo che non capisce perché sia finito a partecipare, il genio della fisica timida al punto da sfiorare l’autismo, il camionista che teme di essere sostituito in futuro da IA dedicate alla guida e il broker egoista, narcisista e arrogante: chi tra loro sopravvivrà a un gioco molto più mortale del previsto?

commenti tratti da www.mymovies.it

Leave a Comment