Pages Navigation Menu

Tutte le news della tua città

Festa della Donna all’insegna della musica, della cultura e due panchine rosse contro la violenza

Festa della Donna all’insegna della musica, della cultura e due panchine rosse contro la violenza

Una Festa della Donna a suon di musica quella in programma venerdì 8 marzo a Montecatini. L’evento, organizzato dall’Accademia “Ruggero Leoncavallo”, in collaborazione con le Terme di Montecatini e l’Assessore al Turismo Alessandra De Paola e con il patrocinio della Commissione Pari Opportunità e della Associazione Toponomastica Femminile, si snoderà attraverso tre momenti, tutti a ingresso libero e tutti nel centro cittadino.

Si parte al mattino, alle ore 10, nel Salone Storico delle Terme Excelsior; qui avverrà un incontro con la scrittrice Laura Candiani, studiosa di Toponomastica Femminile, che condurrà i giovani studenti presenti attraverso un itinerario di ritratti femminili particolarmente avvincente. Nell’occasione saranno eseguiti brani di Chopin, Rossini, Verdi, Puccini a cura dei pianisti Angela Avanzati e Giuseppe Tavanti

Alle 11 in sala consiliare incontreremo l’associazione Fidapa e poi avremo la presentazione del libro “Nel futuro all’improvviso”, della scrittrice Paola Beretta. Alle 12,30, dopo l’esibizione del Teatro come scuola di vita, inaugureremo ufficialmente di fronte al Municipio anche due panchine rosse, a testimonianza della battaglia non solo simbolica contro la violenza di genere.

Al pomeriggio ancora musica: si parte con due “Isole Sonore”, che troveranno posto in viale Verdi nell’atrio del Municipio e sul colonnato esterno delle Terme Excelsior, con le giovani musiciste della sezione musicale dell’Istituto Comprensivo “Bernardo Pasquini” di Massa e Cozzile e della Accademia Musicale Ruggero Leoncavallo. Le giovani promesse della musiche si esibiranno dalle ore 15 alle 16.

Dopo, alle ore 17.30, gran finale nel Salone Storico delle Terme Excelsior: la giornalista Giovanna La Porta dialogherà sull’universo femminile insieme a Giuseppe Tavanti, autore del volume “Donne e musica nell’800 italiano” e, per l’occasione, al pianoforte. In scaletta una selezione di Mozart, Chopin, Verdi, Donizetti, Liszt.

“Siamo molto soddisfatti di questo evento – commenta l’assessore De Paola – per diversi motivi: il primo è che assistiamo ultimamente ad una cattiva predisposizione verso l’universo femminile e riaffermare la centralità della donna nell’arte e nella culture lo trovo un segnale importante. Secondariamente, perchè la musica è un linguaggio universale e i brani selezionati sono perfette colonne sonore che testimoniano la gentilezza d’animo propria delle donne. Infine, il connubio tra Accademia Leoncavallo e Terme di Montecatini è sempre sinonimo di eventi di alto livello e di successo”.  

Francesco Storai