Pages Navigation Menu

Tutte le news della tua città

Al Museo “Moca” è stata inaugurata la mostra “Moca The best”

Al Museo “Moca” è stata inaugurata la mostra “Moca The best”

Domenica 20 gennaio, circa 200 persone hanno partecipato all’inaugurazione della nuova esposizione “MO.C.A. the Best”, che rimarrà allestita fino al 31 marzo. “Forse – ha sottolineato l’assessore – sarà l’ultima mostra della legislatura del sindaco Bellandi. Questa vuole essere una mostra riassuntiva di sei anni di lavoro fatto al Moca dal 2012 al 2018”.
“Nel 2012 – ricorda ancora Ialuna – c’era una collezione di una scultura, 40 disegni e il grande quadro di Mirò, oggi abbiamo una collezione di 360 pezzi tra donazioni e acquisizioni, che resterà alla città e che viene incrementata di continuo”.
Il pezzo forte è un quadro del Seicento, che è stato ritrovato, in modo quasi casuale, nella cappella dove sorgerà il nuovo commissariato di Polizia nell’ex-Casa di riposo di viale Adua. Durante i lavori di costruzione, è tornato a galla questo ritratto di San Girolamo penitente e attribuito alla scuola del Cigoli, pittore toscano dell’epoca. Si tratta di un olio su tela, restaurato con massima attenzione e restituito al pubblico. 

La folla di visitatori all’inaugurazione della mostra “Mo.Ca.” The Best”

“È affascinante per alcuni particolari – ha spiegato l’assessore Bruno Ialuna – come il cappello rosso che si potrebbe prendere dalla tela e mettere in testa, tanto è reale. E poi il bellissimo leone che ricordo un episodio leggendario della vita del Santo: questi avrebbe tolto una spina dalla zampa dell’animale, che poi gli sarebbe rimasto accanto ovunque in segno di eterna gratitudine”.

“Così come non è affatto casuale l’accostamento, per qualcuno magari incomprensibile, fra il Seicento e Banksy in questa mostra – ha detto Ialuna – L’opera del Seicento è attribuita al Cigoli e alla sua scuola. Banksy è oggi l’artista più famoso e ricercato del pianeta. Nessuno (in realtà un numero ristretto di individui) lo conosce di persona, tanto che potrebbe anche essere quello che sta guardando un quadro accanto a voi. Ma tutti e due stanno al Mo.C.A. a ricordarci le stesse identiche cose, pur avendo vissuto a 400 anni di distanza”, ha aggiunto Ialuna.

Il dipinto non è l’unica novità della galleria civica inaugurata il 4 dicembre 2012. La rassegna “Moca the best” raccoglie tutto il meglio della collezione, passando attraverso quattro sale a tema diverso: la prima è dedicata alla scultura e al disegno, la seconda alla fotografia, con le opere di Nidaa Badwan, che ha mandato un suo saluto personale da New York dove proprio domenica ha inaugurato una mostra personale, la terza alle opere legate al territorio e alla street art. L’ultima sala è dedicata alla celebre tela di Joan Mirò “Donna avvolta in un volo d’uccelli”

Mostra “Kandinsky – Colore Experience” – 

A seguito del grande successo riscosso  – sono stati oltre 20 mila i visitatori – l’esposizione immersiva allestita alle Terme Tamerici è stata prorogata fino al prossimo 1° maggio.

La mostra multimediale che conduce lo spettatore nell’esperienza della pittura di Wassily Kandinsky lungo un itinerario mentale e sentimentale carico di suggestioni.

Orari di apertura:  venerdì – sabato – domenica/ festivi e prefestivi  dalle 9:00 alle 20:00; prevendite su Ticketone: www.ticketone.it – infoline 0572/78903 o sul sito www.kandiskycolorexperience.it

Fonte: Comune di Montecatini TermeMatteo Baccellini – Ufficio stampa