Pages Navigation Menu

Tutte le news della tua città

E’ morto Bruno Rossetti, campione di tiro a volo

E’ morto Bruno Rossetti, campione di tiro a volo

Lo sport montecatinese è in lutto per la morte di Bruno Rossetti, una delle figure più rappresentative della storia del tiro a volo italiano. Aveva 57 anni, era nato il 9 ottobre 1960 a Troyes in Francia, ma era naturalizzato italiano.

Rossetti conquistò la medaglia di bronzo nello Skeet alle Olimpiadi di Barcellona nel 1992. Nel suo palmares brillano anche due titoli di Campione del Mondo, nel 1991 a Perth (AUS) e nel 1994 a Fagnano (ITA), e quattro titoli di Campione Europeo, due vinti sotto la bandiera italiana nel 1980 a Uddevalla /SWE) e nel 1989 a Zagabria, due vinti sotto quella francese nel 1982 e nel 1979 a Montecatini.

A Montecatini, sua città d’adozione, ha proseguito la sua vita nello sport come dirigente dell’ASD Montecatini Pieve a Nievole, tenendo alta la tradizione di questo sport nella città termale, e come tecnico di livello internazionale, trasmettendo la sua passione ed il suo talento al figlio Gabriele (nella foto il loro abbraccio dopo il trionfo a Rio), medaglia d’oro nello Skeet ai Giochi di Rio 2016 mentre lui era Ct della Nazionale Francese della stessa specialità.

Aveva confessato il figlio Gabriele di recente: “Tutto quello che so di questo mio sport, lo devo proprio agli insegnamenti di mio padre Bruno. È lui che mi ha insegnato letteralmente a gareggiare: che è una cosa diversa dal semplice puntare alla vittoria”.