Pages Navigation Menu

Tutte le news della tua città

Grande festa al Bocciodromo per la conclusione di “Matti per il Calcio”

Grande festa al Bocciodromo per la conclusione di “Matti per il Calcio”

Tre giorni di calcio nessuno escluso e un modulo unico adottato dalle 16 squadre in campo: mettere in fuorigioco le discriminazioni. Questa è stata l’XI edizione di Matti per il calcio, rassegna nazionale dei Centri di salute mentale organizzata dall’Uisp, che si è conclusa sabato 23 settembre, a Montecatini Terme, dopo l’inaugurazione di giovedì 21. Le squadre erano formate da persone con disagio mentale integrate con operatori, medici, infermieri. Al termine delle finali è stata stilata anche una classifica, con un podio che ha visto vincitrici quattro squadre a pari merito: il Girasole di Treviglio (Bergamo), Araba Felice-Il Tulipano di Rovigo-Verona, Una ragione in piú-I Fenicotteri di Oristano, Real…mente di Roma.

Che sport è Matti per il calcio? “Lo sport piú difficile: favorire l’integrazione e vincere l’isolamento e farlo attraverso lo sport più conosciuto di tutti è un bel segnale”, commenta Vincenzo Manco, presidente nazionale Uisp, a Montecatini per la seconda edizione consecutiva della rassegna giunta alla sua undicesima “puntata”.

“Una manifestazione che non ci stancheremo di ospitare in città e che ci riempie il cuore di entusiasmo per il bellissimo messaggio che porta”, ha detto il sindaco Giuseppe Bellandi nel premiare le squadre vincitrici impegnate allo stadio Mariotti. La premiazione si è tenuta in un Bocciodromo comunale pieno di entusiasti giocatori e di tante società.

“E’ la rappresentazione nazionale del calcio Uisp sociale ed è la conseguente attività di quanto riescono a fare tante ottime società sul territorio – ha detto il responsabile nazionale calcio Uisp, Alessandro Baldi – ci sono stati tanti momenti di grande commozione e questo è quello che conta al di là di chi ha vinto o meno”.

 Fonte: Comune di Montecatini Terme / Matteo Baccellini-Ufficio stampa