Pages Navigation Menu

Tutte le news della tua città

L’estate dell’Ippodromo Sesana: stasera un’altra serata di corse in notturna

L’estate dell’Ippodromo Sesana: stasera un’altra serata di corse in notturna

L’ippodromo Sesana è entrato nel vivo della stagione estiva con il Gran Premio Terme di Montecatini – Memorial Vivaldo Baldi svoltosi  sabato 15 Luglio. Si tratta di una prova di Gruppo 2 sulla distanza del doppio chilometro e riservata a soggetti di tre anni che rappresenta la tappa di avvicinamento molto importante alla corsa delle corse per i puledri, ovvero il Derby.

Von Wise As con Alessandro Gocciadoro entra nell’Albo d’Oro dell’atteso Gran Premio Società Terme.

Quella di quest’anno è la 65a edizione dato che la prima corsa fu disputata nel lontano 1953. Nell’Albo d’Oro sono annoverati cavalli che hanno fatto la storia del trotto italiano e non solo. Su tutti il vincitore dell’edizione 1998, il mitico Varenne, ma anche soggetti quali Uronometro, vincitore poi del Derby, Timone Ek, uno degli attuali leader fra i nostri free for all, Lemon Dra fra gli stalloni più rappresentativi del nostro allevamento degli ultimi trent’anni, ed infine Steno nel 1963, vincitore del Derby prima e secondo poi nel campionato mondiale di New York.

Il driver che si è aggiudicato più volte questa classica è Enrico Bellei, che in bacheca ha ben quattro trofei, seguito da vicino sia da Marcello Mazzarini che da Roberto Vecchione, entrambi a quota tre, mentre “Diecione” ha vinto in due occasioni nel 1962 con Mincio e nel 1985 con Eliano.

Nell’edizione 2016 a scrivere il proprio nome nella storia della corsa è stato Ubertino Grif con in sulky Alessandro Gocciadoro.

MEMORIAL VIVALDO BALDI

Vivaldo Baldi  è stato uno dei  guidatori più rappresentativi della storia trotto italiano. Nato in provincia di Pistoia nel 1924 da una famiglia di ippici a tutto tondo, fu inspirato dal padre Omero, detto “Cincerina”, e dal nonno Donatello, che già a quei tempi erano considerati personaggi affermati nel mondo delle corse.

Il soprannome di “Diecione” gli stato dato da bambino, perché quando accudiva i cavalli di nonno Donatello chiedeva dieci centesimi di lira.

Memorabili le sue sfide, sia con Sergio Brighenti che con Nello Bellei, in un dualismo che è andato avanti negli anni e che ha diviso gli appassionati Toscani, e non solo, dividersi tra “Belleiani” e “Vivaldiani”. Nella sua lunga e prolifica carriera si è aggiudicato oltre cinquemila corse, vincendo il frustino in due occasioni nel 1951 e nel 1953.

Degli oltre cento Gran Premi vinti dal 1942, anno del primo successo classico nel Premio Toscana a Firenze con Scrivia, al 1987 con l’ultimo successo in una prova di Gruppo con Eliano nel Vittoria a Bologna, piace anche ricordare i cinque Gran Premi Lotteria, i sei Campionati Europei di Cesena, i sette Gran Premi Città di Montecatini ed il Derby nel 1957 con Seduttore. I cavalli più rappresentativi della sua carriera sono stati senza dubbio, Birbone, Crevalcore, The Last Hurrah e Delfo passato agli ordini di “Diecione” dopo essere stato a lungo nelle scuderia di Brighenti.

Questi i prossimi appuntamenti all’ippodromo Sesana: 

Luglio: 20. 22, 27 e 29

Agosto: 3, 5, 10, 12 (corsa pariglie e trotto montato), 15 (Gp Città di Montecatini), 19, 24, 26 (Gp Nello Bellei), 31

Settembre: 2, 9