Pages Navigation Menu

Tutte le news della tua città

Affidato il servizio di ristorazione scolastica alla “Cir food” di Reggio Emilia

Affidato il servizio di ristorazione scolastica alla “Cir food” di Reggio Emilia

Il Comune di Montecatini Terme ha esperito una nuova procedura di gara per l’affidamento dei servizi inerenti la ristorazione scolastica ed è risultata aggiudicataria la ditta CIR Food di Reggio Emilia.

Tale servizio è reso in tutte le scuole, infanzia e primaria, dell’Istituto Chini, con una media giornaliera di circa 750 utenti e riguarderà undici scuole di Montecatini, sette materne e cinque primarie.

L’amministrazione ricorda che per il decimo anno le tariffe per la refezione scolastica del Comune rimarranno bloccate e senza aumenti: in particolare per volontà dell’assessore alla pubblica istruzione Ennio Rucco la scelta del contraente è avvenuta in base ad una serie di criteri individuati e ben specifici per:

  • garantire un’elevata qualità ed affidabilità della ditta affidataria (la Cir Food è comunque la stessa ditta che già gestiva il servizio);
  • garantire il rispetto delle disposizioni ambientali elaborate dal Ministero dell’Ambiente per la ristorazione collettiva, delle linee guida regionali e nazionali in materia;
  • premiare la qualità dei servizi offerti e delle forniture connesse in base alle esigenze proprie della nostra realtà locale
  • migliorare la qualità dei refettori, richiedendo la insonorizzazione dei refettori delle scuole primarie a tempo pieno, che sarà realizzata alle scuole P. Casciani e E. De Amicis, perché essendo molto ampi sono risultati poco confortevoli dal punto di vista acustico

La ditta aggiudicataria della gara ha altresì offerto come miglioria la fornitura di arredi nuovi per i refettori delle scuole d’infanzia, di pellicole filtranti per le finestre dei refettori delle scuole nonché sedie e tavoli nuovi e colorati per i refettori di tutte le infanzie e pannelli decorativi.

Infatti la qualità del pasto oltre a dipendere da ciò che viene proposto dipende dall’ambiente in cui si consuma: ambienti poco o troppo luminosi, troppo rumorosi influenzano negativamente l’utente

In base alle derrate alimentari da fornire  sono stati incrementati, proprio nel rispetto delle disposizioni del Ministero dell’Ambiente, i prodotti biologici nella mensa comunale, i prodotti provenienti da sistemi di produzione integrata,  i prodotti IGP, DOP e STG, tipici e tradizionali o quelli a Km zero.

Nell’ottica di migliorare sempre di più il servizio è stata richiesta alla ditta affidataria la presentazione di un progetto per la rilevazione della qualità percepita da parte degli utenti e delle loro famiglie. La ditta ha offerto di realizzare tale rilevazione in modo meticoloso e sistematico sin dal prossimo anno scolastico, onde avere il tempo di elaborare e rivedere prontamente le eventuali criticità che dovessero emergere.

A tal fine verrà anche elaborata la Carta dei Servizi con cui si farà conoscere al cittadino tutto quanto attiene a tale servizio nonché gli standard minimi di qualità cui ha diritto indicando per es.: i controlli effettuati e la loro periodicità, la Commissione mensa, la tipologia dei menù, la qualità delle derrate ecc. ecc.

Sempre nell’ottica di tenere l’utenza informata la ditta Cir Food ha offerto di realizzare una web-app ‘Menu Chiaro’ per garantire la massima accessibilità (sia da pc fisso che da dispositivi mobile) alle informazioni relative ai piatti che vengono serviti a scuola e a contenuti legati alla educazione alimentare.

Ci saranno anche iniziative di educazione alimentare in base ad  un progetto elaborato dalla ditta affidataria per il Comune di Montecatini che accompagnerà bambini, genitori, docenti in un percorso che favorisca l’adozione di stili alimentari corretti ed equilibrati, la scoperta della ricchezza alimentare del Paese e l’adozione di un corretto approccio alla sostenibilità e allo spreco alimentare.

La Cir Food per attuare tale progetto di educazione alimentare  ha stretto una collaborazione con un importante partner istituzionale, terzo rispetto al servizio: il Dipartimento di medicina sperimentale e clinica” dell’Università di Firenze che attuerà il PROGETTO SMART FOOD, progetto già sperimentato con successo in Comuni limitrofi .

 

Fonte: Comune di Montecatini Terme / Matteo Baccellini – Ufficio stampa