Pages Navigation Menu

Tutte le news della tua città

Il Docu-film “Se mi ascolti e mi credi” è andato in onda su Rai Storia

Il Docu-film “Se mi ascolti e mi credi” è andato in onda su Rai Storia

Il primo ciak del docu-film sulla vita del Dottor Giorgio Antonucci, dal titolo “Se mi ascolti e mi credi” in onda questa sera alle ore 22:52 su RAI STORIA canale 54, è stato girato nell’Istituto Chini di Montecatini Terme, esattamente nella scuola primaria Giovanni Pascoli, un’aula di Liceo Scientifico del 1949, dove un giovane Giorgio Antonucci iniziò la sua opera nella difesa dei Diritti Umani.

Il dottor Giorgio Antonucci ha contribuito al varo della Legge 179, denominata Legge Basaglia, per la chiusura dei manicomi. Il Comune di Montecatini Terme, nella persona del suo sindaco Giuseppe Bellandi, la preside della Scuola Pascoli Anna Maria Pagni e i loro collaboratori hanno dato piena adesione ed aiuto incondizionato alla realizzazione di questa elaboratissima scena in costume del 1949, con la regia di Alberto Cavallini e la sceneggiatura di Laura Mileto.

La produzione ringrazia Roberta Mucci di Buggiano che, come Direttore di Produzione, ha dato un apporto organizzativo e logistico importante ed ha contribuito anche nella preziosa organizzazione del casting. La vedremo anche come attrice nel ruolo della signorina Pieri. Il casting è stato organizzato all’ interno della lussuosa autocarozzeria Emmedue di Buggiano. La scena prevedeva, oltre agli attori principali, quali Barbara Kal (insegnante di inglese) Andrea Filidei (Giorgio Antonucci adolescente) Maurizio Rossi di Montecatini Terme (alunno Gori) anche 26 figuranti composta da adolescenti compagni di scuola di Antonucci. Altri ringraziamenti doverosi vanno anche ad altre realtà di Montecatini Terme che hanno sostenuto la realizzazione di questa prima importante scena: per il trucco e parrucco Otello Unisex di Nicol Vannini, ed il suo staff Patrizia Vannini e Ivan Di Bella, per la sartoria Elena Melosi della Scuola Trimoda, per il catering Cafè Enjoy di Francesca Gentile, per le scenografie floreali Ciampi Loriano. Si ringrazia inoltre il Geometra Luciano Baldecchi.