Pages Navigation Menu

Tutte le news della tua città

Restaurate le vetrate artistiche della chiesa di S. Antonio

Restaurate le vetrate artistiche della chiesa di S. Antonio

Sono stati ultimati in questi giorni i lavori di restauro di tutte le vetrate artistiche della chiesa di S.Antonio, la più antica di Montecatini, essendo stata inaugurata il 6 giugno 1926 (in realtà la prima edificata a servizio dei cittadini e dei turisti, risalente al 1823, fu sostituita negli anni Sessanta del Novecento dall’odierna Basilica di S.Maria Assunta). I lavori si sono conclusi con un certo ritardo dovuto anche i problemi di salute del parroco, per fortuna in via di risoluzione.

L’opera dell’artista Bruno Masini, risalente al 1956, realizzata con vetri colorati in pasta, è stata restaurata dalla ditta Tocchi di Colore di Cremona con la supervisione della Soprintendenza dei beni artistici e storici di Firenze con una spesa piuttosto consistente per il cui sostegno è stato deliberato un generoso contributo da parte della Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia, che negli anni scorsi era già intervenuta per la sistemazione completa del tetto della chiesa, e che i parrocchiani ringraziano sentitamente.

Il restauro ha permesso di conservare il valore delle vetrate e di evitare infiltrazioni d’acqua che nel tempo si erano già verificate.

Nello specifico dietro l’altare maggiore si innalza la vetrata dedicata all’Immacolata Concezione, con al centro la figura della Vergine; ai lati le scene del Peccato originale e della Cacciata dal Paradiso. Le finestre laterali rendono invece le immagini di San Bernardino da Siena e di San Francesco d’Assisi.

Dietro l’altare della Madonna Addolorata, la vetrata svolge il tema dei 7 Dolori di Maria; dietro l’altare di S.Antonio, la vetrata riporta passi dei Vangeli.

Nelle tre finestre della navata, realizzate a rulli policromi legati con profilati di piombo, sono state applicate aperture a comando elettrico per migliorare la ventilazione dell’ambiente.