Pages Navigation Menu

Tutte le news della tua città

Al via i lavori per la messa in sicurezza dell’ex Hotel Paradiso a Montecatini Alto

Al via i lavori per la messa in sicurezza dell’ex Hotel Paradiso a Montecatini Alto

L’amministrazione comunale rende noto di essere riuscita a ottenere una serie di interventi di messa in sicurezza dell’ex Hotel Paradiso di Montecatini Alto.

Si tratta dell’ immobile che a seguito di sequestro giudiziario del 1994 e di sentenza della Corte Suprema di cassazione del 2001 è stato confiscato alla proprietà  ed è stato assegnato al demanio dello Stato: è ad oggi nella disponibilità dell’Agenzia nazionale dei beni sequestrati e confiscati alla mafia e alla criminalità organizzata.

In un recente sopralluogo con l’architetto Mario Damiani e due funzionari dell’agenzia stessa, oltre all’impresa Casciani, individuata dalla stessa Agenzia per i lavori, sono stati definiti i primi interventi da realizzare in modo puntuale all’immobile di Montecatini Alto, della superficie complessiva di 7.644 metri quadri di cui oltre 6mila esterni e 1.595 interrati.

Si tratta nello specifico della chiusura in muratura delle aperture esistenti, per impedire a chiunque l’accesso al fabbricato; ma anche della pulizia dei pozzetti di raccolta delle acque piovane e dell’eliminazione degli elementi che possono costituire fonte di pericolo come vetri rotti, lamiere che rischiano di cadere.

La ditta ha già ricevuto l’incarico di iniziare a lavorare alla ripulitura del giardino nell’interesse di una maggior sicurezza dell’immobile.

L’amministrazione comunale si muoverà a supporto dell’Agenzia nazionale dei beni sequestrati, che ripetiamo dispone dell’immobile, nella direzione di una riconversione d’uso che sia compatibile soprattutto con le esigenze della comunità e nella ricerca di quei soggetti che possano manifestare interesse e soprattutto risorse economiche necessarie per una riqualificazione onerosa ma completa dell’ex Paradiso.

Fonte: Comune di Montecatini Terme

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *