Pages Navigation Menu

Tutte le news della tua città

Lotta alla prostituzione, 50 multe. Identificati i vandali delle Tamerici

Lotta alla prostituzione, 50 multe. Identificati i vandali delle Tamerici

E’ di 49 verbali emessi in due mesi il bilancio più recente dell’attività di controllo antiprostituzione dei vigili urbani di Montecatini, che dall’entrata in vigore del nuovo regolamento di polizia urbana hanno intensificato i lavori, dividendosi le aree cittadine di concerto con Polizia e Carabinieri in zona sud, mercato ed est-centro, da monitorare a turno.

“Un controllo più capillare – ha detto la comandante dei vigili urbani Michela Cupini in conferenza stampa – che grazie ai vigili ausiliari potrà proseguire con vigore fino al 31 dicembre. Tra settembre e ottobre, dal giovedì al sabato soprattutto, abbiamo sanzionato 49 persone tra prostitute e clienti, denunciando alla Procura della Repubblica anche due prostitute. Ricordiamo che esiste la sanzione amministrativa di 500 euro per il fenomeno della prostituzione su strada prevista dal nuovo regolamento”.

Una delle due è un’italiana del 1967 residente in provincia di Lucca, che non ha declinato le proprie generalità agli agenti. L’altra è una donna sempre italiana del 1972, di Montecatini, che ha opposto resistenza a pubblico ufficiale strappando di mano il blocco dei verbali, mandandolo anche al Pronto Soccorso.

“La prevenzione sta funzionando e i controlli prolungati pure – ha detto l’assessore Bruno Ialuna – tanto che stanno rimanendo solo una decina di prostitute su strada rispetto alle 80 di qualche tempo fa. Ma i controlli continuano, di concerto con tutte le forze dell’ordine”.

A fine settembre alcuni vandali, tre per l’esattezza, di cui due ragazze minorenni di San Miniato e un giovane fiorentino hanno imbrattato i muri delle Terme Tamerici. “Abbiamo identificato questi ragazzi che hanno imbrattato di vernice nera muri e marmo, granito e porfido grazie alle telecamere e anche alle loro stesse firme”. I genitori, contattati dalla Polizia Municipale, hanno dato l’ok al pagamento dei danni, ma per gli autori del brutto gesto, oltre alla già avvenuta identificazione, potrebbe scattare anche la denuncia per violazione di domicilio e danneggiamento aggravato di beni pubblici.

Due denunciati per diffamazione aggravata ai danni di pubblici ufficiali, due vigili urbani, offesi tramite Facebook sotto la fotografia che li ritraeva ed è stata pubblicata sul celebre social network nel corso dei controlli domenicali a un’attività commerciale del centro, con commenti offensivi sull’attività della Polizia Municipale. I due denunciati per diffamazione, oltre tutto, non erano nemmeno presenti nel corso dei controlli, ma hanno “postato” foto dei vigili in servizio girate loro da altri. Si tratta di un pesciatino del 1989 e di un uomo di Massa Cozzile del 1962.

“Vi annuncio inoltre che dal 27ottobre – ha aggiunto l’assessore Bruno Ialuna  – è stato attivato per tutti i vigili urbani un corso di inglese che si svolge all’istituto alberghiero, con l’obiettivo di essere formati in una città turistica come la nostra per dare anche informazioni e indicazioni ai turisti stranieri. Infine il 1° di ogni mese potenzieremo i controlli agli uffici postali di via Amendola e della frazione di Nievole per scongiurare truffe e rapine ai danni degli anziani che riscuotono la pensione”.

Fonte: Comune di Montecatini Terme

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *